L'Europa è in quarantena durante le vacanze invernali. Vedere le misure adottate nel Regno Unito, Francia, Germania, Austria, Spagna, Italia

1 122.597

L'onda 2 di COVID-19 è più pesante e mette sempre più sotto pressione i sistemi medici dei paesi europei e di altri continenti. A partire da ottobre, ogni giorno in Europa vengono segnalati decine di migliaia di nuovi casi.

Paesi come Regno Unito, Francia, Germania, Austria, Spagna o Italia hanno adottato nuove drastiche misure nella speranza che limitino la diffusione del nuovo coronavirus.

Rispetto al periodo marzo - maggio 2020, le nuove misure sembrano essere più leggere, ma ci sono ancora restrizioni di viaggio e scoraggiare viaggi per scopi turistici e non essenziali è scoraggiato.

L'Europa è in quarantena durante le vacanze invernali.

Sfortunatamente, alcuni paesi hanno iniziato a sospendere i voli da / per diversi paesi europei e in tutto il mondo, principalmente a causa del rilevamento di un nuovo ceppo di COVID-19, che è molto più contagioso. Ma vediamo come i paesi europei hanno deciso di proteggersi dal COVID-19, durante le vacanze invernali.

Anglia - StayHome revine

UPDATE 22.12.2020: È obbligatorio, per legge, utilizzare la maschera nei trasporti pubblici, negozi, centri commerciali, spazi pubblici chiusi.

Indossare una maschera lo è consigliato personale di trasporto pubblico e tassisti, ma lo è obbligatorio per i clienti di taxi e veicoli privati ​​a noleggio.

È obbligatorio indossare una maschera negli spazi ospitalità, ad eccezione dei clienti che sono seduti a tavola per servire il pasto. Il personale dell'ospitalità e della vendita al dettaglio è tenuto a indossare una maschera. Le persone che finora sono state esentate dall'indossare una maschera (ad esempio in caso di problemi di salute) continueranno a essere esentate da questi nuovi obblighi.

Natale: Il 23-27 dicembre, per l'Irlanda del Nord, e solo il 25 dicembre per alcune regioni dell'Inghilterra, del Galles e della Scozia, la formazione temporanea di un "Bolla di Natale"- un gruppo di supporto composto da membri di due famiglie, che potranno incontrarsi solo nelle loro case personali e potranno viaggiare, allo scopo di incontrarsi, tra regioni a diversi livelli di allerta, eccetto il livello 4. In Inghilterra il sistema con 4 livelli di allerta (il quarto introdotto il 20 dicembre).

Livello 4 - applicabile a Londra

Livello 4 - Applicabile a Londra (per intero), South East Kent e Medway, Buckinghamshire, Berkshire, Hastings and Rother, Havant, Gosport, Surrey (meno Waverley), Portsmouth, East of England (Hertfordshire, Essex (meno Colchester, Tendring) e Uttlesford), Bedford, Central Bedfordshire, Luton, Milton Keynes, Peterborough).

È vietato formare una "bolla natalizia". È vietato incontrare in casa persone che non vivono insieme o formano un gruppo di sostegno. Negli spazi aperti si possono incontrare un massimo di 2 persone provenienti da case diverse. È vietato spostarsi in un'area con un altro livello di allerta.

Oltre alle misure generali applicate nel Regno Unito, paesi come l'Inghilterra, il Galles, la Scozia e l'Irlanda del Nord hanno anche adottato alcune misure territoriali e zonali speciali.

La Gran Bretagna è isolata dall'Europa continentale

L'emergere del nuovo ceppo del virus SARV-CoV-2 ha bloccato tutte le rotte dal Regno Unito verso l'Europa continentale, sia per i viaggi d'acqua che per i viaggi nell'Eurotunnel.

Diversi paesi, compresa la Romania, hanno anche sospeso i voli da e per il Regno Unito. A partire dal 20 dicembre, la quarantena è stata ripristinata per diverse aree dell'Inghilterra, inclusa Londra. Le restrizioni limitano i viaggi non essenziali, anche all'estero

Țara Galilor

UPDATE 22.12.2020 - Il Galles ha adottato un sistema di allerta a 4 livelli, ma dal 20 dicembre l'intero territorio è al livello 4, con le seguenti regole:

  • Solo gli adulti che vivono da soli e le famiglie monoparentali possono formare un gruppo di sostegno con persone di un'altra casa.
  • È vietato incontrare persone nelle abitazioni private, nei giardini privati ​​o all'aperto che non convivono o non formano un gruppo di sostegno.
  • Le scuole e le altre istituzioni educative sono aperte.
  • I luoghi di culto rimangono aperti.
  • Gli impianti sportivi, i saloni di bellezza, le sale di spettacolo sono chiusi.
  • Ristoranti, caffè, bar e pub sono chiusi.
  • I luoghi di intrattenimento e le attrazioni turistiche al coperto sono chiusi.
  • Ulteriori dettagli sono disponibili su: https://gov.wales/coronavirus.

Irlanda de Nord

  • UPDATE 22.12.2020 È vietato incontrare nelle case private persone che non convivono (famiglie diverse), con alcune eccezioni, tra cui: gruppo di sostegno, assistenza all'infanzia, emergenze. Il gruppo di sostegno può essere composto da un massimo di 10 persone da un massimo di 2 alloggi.
  • Un massimo di 6 persone da un massimo di 2 famiglie possono incontrarsi in un giardino privato.
  • È vietato passare la notte in un'altra casa privata, ad eccezione del gruppo di supporto e delle emergenze.
  • Un massimo di 15 persone possono incontrarsi all'aperto, rispettando la distanza fisica di 2 metri, oltre a specifiche misure igieniche.

Sono aperti negozi, ristoranti, hotel, servizi a stretto contatto, biblioteche, attrazioni turistiche, palestre.

Franța - Carantină totală

  • UPDATE 22.12.2020 A partire dal 15 dicembre di quest'anno, è vietato guidare di notte, tra le 20:00 e le 6:00. Il rispetto di questo provvedimento sarà strettamente controllato e ogni violazione del provvedimento sarà punita con una multa di 135 euro.

Saranno ammesse deroghe (con la presentazione del relativo documento giustificativo) per le seguenti situazioni: motivi professionali, emergenza familiare, missione di interesse generale, motivi medici, per persone con disabilità (e accompagnatore), animali domestici che camminano.

Un'eccezione al traffico notturno è valida per la sera del 24 dicembre 2020, ma NON per la sera del 31 dicembre 2020.

  • La limitazione di viaggio entro un raggio massimo di 20 km viene rimossa. Non avrai più bisogno del documento di viaggio (ad eccezione dell'intervallo di tempo 20: 00-6: 00). Saranno consentiti viaggi in tutta la Francia e all'estero.
  • Caffè, ristoranti e bar restano chiusi fino a nuovo avviso.
  • I cinema, i teatri, i musei, le sale da concerto, i parchi di divertimento, gli zoo, gli stadi, le palestre rimangono chiusi (almeno fino al 7 gennaio 2021).
  • I luoghi di culto sono aperti e le cerimonie religiose possono essere officiate, seguendo un rigido protocollo.

Belgia - Carantină generală

UPDATE 22.12.2020 - Da domenica 1 novembre al 15 gennaio 2021, Il Belgio è in piena quarantena. Le autorità hanno preso la decisione dopo una lunga riunione di oltre 6 ore, avvenuta venerdì 30 ottobre. Analizzando i dati degli ultimi giorni, i funzionari belgi hanno deciso di applicare la quarantena generale come ultima risposta alla 2a ondata della pandemia COVID-19.

Tra le misure annunciate troviamo:

🚫 Limitare le visite a domicilio. Ogni famiglia potrà ricevere al massimo una persona dall'esterno del nucleo familiare, ad eccezione degli unici che potranno ricevere fino a 2 persone dall'esterno della casa.
🚫All'aperto, possono continuare a tenersi riunioni con massimo 4 persone, rispettando la distanza sociale e indossando maschere per il viso.
🚫I negozi non essenziali saranno chiusi, ma restano possibili ritiri o consegne a domicilio dei prodotti preordinati.
"Saranno tutti chiusi." professioni non medico che richiede uno stretto contatto con il cliente. Questo include parrucchieri, centri massaggi, SPA, ecc.
🚫 Niente mercatini di Natale.
🚫 La maschera è obbligatoria ovunque.
🚫Le competizioni sportive si svolgeranno senza spettatori.

Rimangono aperti e sono ammessi:

Telelavoro generalizzato, ove possibile.
Gli hotel potranno rimanere aperti, ma senza servire cibo in aree appositamente progettate.
I negozi di alimentari e i supermercati rimangono aperti, ma potranno vendere solo i prodotti essenziali. La spesa si fa individualmente o con un'altra persona, nei negozi il tempo è limitato a un massimo di 30 minuti.
I luoghi di culto rimangono aperti, i gruppi sono limitati a 4 persone che rispettano la distanza sociale / indossano una maschera, ma non è consentito alcun servizio religioso.
I confini rimangono aperti, secondo gli accordi dell'UE, ma il viaggio non è affatto raccomandato.

Germania - Lockdown parțial

  • UPDATE 22.12.2020 Alcune autorità pubbliche hanno parzialmente ripreso le attività con il pubblico, prevedendo misure di dissuasione, mentre altre consentono, caso per caso, solo le visite dei richiedenti di servizi che non subiscono ritardi.
  • I governi federale e statale hanno adottato una serie di misure aggiuntive, in modo che dal 16 dicembre 2020 al 10 gennaio 2021 a rigoroso regime generale di quarantena ("blocco rigido"):
  • ridurre al minimo assoluto i contatti sociali con persone esterne al nucleo familiare;
  • negli spazi pubblici è consentito incontrare un massimo di 10 persone di massimo 2 nuclei familiari;
  • gli incontri privati ​​con amici, parenti e conoscenti devono essere limitati al proprio nucleo familiare e al massimo un altro nucleo familiare, ma comunque ad un massimo di 5 persone; i bambini fino a 14 anni non sono compresi nel numero massimo consentito;
  • Natale: a seconda dell'incidenza delle infezioni da SARS-CoV-2, i Länder possono stabilire eccezioni per il periodo dal 24 dicembre al 26 dicembre 2020, in modo che fino a 4 familiari aggiuntivi da parenti stretti altre famiglie - anche se vengono superati i suddetti limiti di 2 famiglie / 5 persone;  
  • la sera / notte del 31 dicembre / 1 gennaio (Capodanno) le riunioni pubbliche sono vietate in tutta la Germania; è vietato l'uso di fuochi d'artificio nei luoghi pubblici e la vendita di prodotti pirotecnici prima di Capodanno;
  • il commercio al dettaglio non è più consentito, ad eccezione dei prodotti alimentari e dei beni necessari alla vita quotidiana; i negozi che vendono tali prodotti possono rimanere aperti, a condizione che siano seguite le misure igieniche, l'accesso controllato e le code siano evitate;
  • i servizi di cura personale come parrucchieri, cosmetici, massaggi, studi di tatuaggi e simili saranno chiusi. Trattamenti necessari dal punto di vista medico, ad esempio fisioterapia, terapia occupazionale, logoterapia, podologia, ecc. sono ancora consentiti;
  • le scuole e gli asili devono limitare in modo significativo i contatti: l'obbligo di frequentarli è sospeso, vengono fornite solo cure di emergenza, viene fornito l'apprendimento a distanza e vengono offerte ai genitori ulteriori opportunità di congedo retribuito per l'assistenza all'infanzia;
  • i datori di lavoro devono ridurre al minimo i contatti professionali, prendendo un congedo o trasferendosi a un prolungato home office
  • ristoranti, pub e bar restano chiusi, con consegne a domicilio o solo ordini di ritiro consentiti; è vietato consumare cibo sul posto. È inoltre vietato consumare bevande alcoliche nei luoghi pubblici;
  • i servizi religiosi nelle chiese, nelle sinagoghe e nelle moschee, così come gli incontri di altre comunità religiose, sono possibili solo a determinate condizioni stabilite dal Ministero Federale dell'Interno insieme alle comunità religiose interessate;
  • i cittadini sono tenuti a rinunciare a viaggi e visite private che non sono assolutamente necessarie. L'applicazione si applica sia ai viaggi esterni che interni, anche per le gite di un giorno all'interno della Germania. La sistemazione è possibile anche solo in situazioni fondate e ovviamente non turistiche;
  • restano chiuse le istituzioni e le strutture per le attività ricreative e di intrattenimento: teatri, opere liriche, sale da concerto e istituzioni simili; fiere, cinema, parchi di divertimento e fornitori di servizi per il tempo libero (interni ed esterni), casinò, negozi di scommesse e strutture simili; sport per il tempo libero in tutte le strutture pubbliche e private, inclusi palestre, piscine, saune e bagni termali, ecc.
  • il governo federale e gli stati intensificheranno i controlli per garantire il rispetto delle misure adottate, anche attraverso controlli senza preavviso, soprattutto nelle zone di confine.
  • È obbligatorio indossare una maschera protettiva nei trasporti pubblici e nei negozi, nonché osservare le norme igieniche e mantenere una distanza sociale (1,5 m) nello spazio pubblico; la maschera deve essere indossata anche in aree pubbliche dove non è possibile mantenere la distanza minima consigliata. Il mancato rispetto di tale obbligo comporterà una multa di almeno 50 EUR.

Spania - Noua stare de urgență

UPDATE 22.12.2020 - Alla fine di ottobre, La Spagna ha dichiarato un nuovo stato di emergenza e sono state approvate una serie di misure restrittive per fermare la diffusione del nuovo coronavirus. Oltre alle regole adottate a livello nazionale, ogni regione della Spagna ha adottato le proprie restrizioni.

Durante Natale e Capodanno, fino a 10 persone possono riunirsi nella stessa casa. I divieti di circolazione saranno posticipati dalle 23:00 all'1: 30 il 24 dicembre e il 31 dicembre. I viaggi tra le regioni di voto saranno vietati tra il 23 dicembre e il 6 gennaio, ad eccezione delle visite dei familiari.

Tra le misure annunciate troviamo:

🚫Limitazione del traffico tra le 23.00 e le 6.00 con possibilità di anticipare o prolungare di un'ora questo programma, decisione che sarà presa da ciascuna comunità autonoma;
🚫 La maschera protettiva è obbligatoria, tranne quando si consumano cibi o bevande;
🚫Bar, caffè e ristoranti sono chiusi, ad eccezione di quelli che possono essere consegnati a domicilio;
🚫Le Comunità autonome possono decidere di chiudere il perimetro della regione / limitare gli ingressi e le uscite della regione.

Rimangono aperti e sono ammessi:

✅Memorizza, ma nel rispetto delle misure di distanza fisica;
✅Hotels, ma con occupazione del 50% dei posti;
✅Le chiese rimangono aperte;
✅I confini rimangono aperti.

Italia - lockdown parțial

  • UPDATE 22.12.2020 - è obbligatorio indossare la maschera all'aperto e mantenere una distanza di 1 metro in tutta Italia. Inoltre, indossare una maschera è obbligatorio in tutti gli spazi chiusi, ad eccezione delle case private. Sono esentate dall'obbligo di indossare una mascherina protettiva le seguenti categorie: persone che svolgono attività sportiva, bambini fino a 6 anni, persone con patologie e disabilità incompatibili con l'uso della maschera, nonché coloro che attraverso l'interazione con le persone suddette si trovano in la stessa situazione di incompatibilità.
  • dalle 22.00 alle 05.00, nonché dalle 22.00 del 31 dicembre 2020 alle 7.00 del 01 ° gennaio 2021, sono consentiti solo viaggi per comprovati motivi di lavoro, situazioni di necessità o motivi di salute;
  • tra il 21 dicembre 2020 e il 6 gennaio 2021 è vietato qualsiasi spostamento tra i territori di diverse regioni o province autonome. Nei giorni 25 e 26 dicembre 2020 e 1 gennaio 2021 è altresì vietato qualsiasi spostamento tra comuni, salvo che per viaggi motivati ​​da comprovate esigenze lavorative, situazioni di necessità o motivi di salute. È consentito il rientro alla residenza / domicilio, salvo viaggi in abitazioni secondarie ubicate in altra regione o provincia autonoma e, nei giorni 25 e 26 dicembre 2020 e 1 gennaio 2021, ubicate in altro comune, applicando i divieti di cui sopra precedente.
  • tra le 18:00 e le 05:00 sono vietate le attività dei servizi di ristorazione pubblica (compresi bar, ristoranti, pasticcerie, pasticcerie). Questo permesso attività di alimentazione con consegna a domicilio, ristorazione nel rispetto delle norme igieniche e sanitarie sia per le attività di confezionamento e trasporto, sia per i servizi di ristorazione con consumo confezionato fino alle ore 24:00, con divieto di consumo in loco o in prossimità dei locali;
  • è consentito l'accesso ai luoghi di culto, con l'applicazione di misure organizzative per evitare la folla, tenendo conto delle dimensioni e delle caratteristiche dei luoghi e in modo da garantire ai visitatori la possibilità di rispettare la distanza di almeno un metro;
  • gli eventi sportivi e le competizioni sportive individuali e di squadra sono sospese, tenuto ovunque, sia pubblico che privato, ad eccezione di eventi e competizioni sportive riconosciute di interesse nazionale;
  • le attività di palestre, piscine, centri natatori, centri benessere, terme sono sospese, ad eccezione di coloro che forniscono cure mediche obbligatorie;
  • le attività di sale da gioco, scommesse e casinò sono sospese;
  • gli spettacoli aperti al pubblico sono sospesi in teatri, sale da concerto, cinema e altri luoghi, anche all'aperto;
  • restano aperti i punti di ristorazione pubblica ubicati nelle aree di servizio e di rifornimento, lungo le autostrade, negli ospedali e negli aeroporti, con l'obbligo di assicurare in ogni caso il rispetto della distanza fisica di almeno un metro;
  • le strade o le piazze dei centri urbani, dove possono verificarsi congestioni, possono essere chiuse al pubblico;
  • si raccomanda a tutte le persone fisiche di non viaggiare con mezzi di trasporto pubblici o privati, salvo che per necessità di lavoro, studio, salute o per svolgere attività o servizi non sospesi;
  • è obbligatorio esporre il numero massimo di persone ammesse nei luoghi aperti al pubblico, nonché in tutte le unità commerciali;
  • le attività a tema e nei parchi di divertimento sono sospese;
  • I servizi delle navi da crociera battenti bandiera italiana con porti di partenza, scalo o destinazione finale italiani saranno sospesi dal 21 dicembre 2020 al 6 gennaio 2021. Inoltre, dal 21 dicembre 2020 al 6 gennaio 2021 sarà sospeso. Ai rappresentanti di società di gestione, armatori e comandanti di navi passeggeri battenti bandiera straniera che offrono servizi di crociera, anche ai fini di soggiorni inattivi, è fatto divieto di entrare nei porti italiani.

Misure applicabili a regioni e / o territori classificati come "Scenario 3" e caratterizzati da un alto livello di rischio (zone arancioni) - Basilicata, Liguria, Puglia, Sicilia, Umbria, Emilia Romagna, Friuli Venezia Giulia e Marche:

  • È vietato entrare e uscire da queste aree se non per motivi di lavoro, situazioni strettamente necessarie o motivi di salute. Sono consentiti: viaggi per garantire la frequenza dell'istruzione didattica, rientro presso la propria abitazione / domicilio / residenza, transito in territori su cui non sono state attuate misure restrittive;
  • È vietato viaggiare con mezzi di trasporto pubblici o privati ​​in località diverse da quelle di residenza / domicilio / abitazione, salvo quelle svolte per motivi di lavoro, studio, salute, per situazioni di necessità o per lo svolgimento di attività o per fruire di servizi non sospesi e indisponibili nella rispettiva località;
  • L'attività di ristorazione (inclusi bar, pub, ristoranti, gelaterie, pasticcerie) è sospesa, fatta eccezione per le mense e la ristorazione contrattuale (per ospedali, scuole, ecc.), La cui attività può proseguire nel rispetto delle norme e dei protocolli di prevenzione. Restano consentite le attività di ristorazione con consegna a domicilio, nonché, fino alle ore 22.00, i servizi di ristorazione d'asporto con divieto di consumo all'interno o nelle vicinanze del luogo.

Misure applicabili a regioni e / o territori classificati come "Scenario 4" e caratterizzati da un livello di rischio molto elevato (zone rosse) - Abruzzo, Calabria, Lombardia, Piemonte, Valle d'Aosta, Toscana, Campania, Provincia Autonoma di Bolzano :

  • È vietato entrare ed uscire da queste aree e la circolazione al loro interno se non in casi motivati ​​dal lavoro, da situazioni strettamente necessarie o da motivi di salute. Sono consentiti: viaggi per garantire la formazione didattica in frequenza, rientro presso la propria abitazione / domicilio / residenza, transito in territori su cui non sono state attuate misure restrittive;
  • Il commercio al dettaglio è sospeso, fatta eccezione per la vendita di generi alimentari e beni di prima necessità. L'attività dei mercati è sospesa, indipendentemente dalle specifiche, fatta eccezione per le attività di vendita di generi alimentari;
  • L'attività di ristorazione (inclusi bar, pub, ristoranti, gelaterie, pasticcerie) è sospesa, fatta eccezione per le mense e la ristorazione contrattuale (per ospedali, scuole, ecc.), La cui attività può proseguire nel rispetto delle norme e dei protocolli di prevenzione. Restano consentite le attività di ristorazione con consegna a domicilio, nonché, fino alle ore 22.00, i servizi di ristorazione d'asporto con divieto di consumo all'interno o nelle vicinanze del luogo;
  • È sospesa l'attività di palestre, piscine, piscine, terme e terme, svolta anche in centri sportivi all'aperto, nonché manifestazioni e competizioni sportive;
  • È consentito svolgere attività motorie individuali vicino al proprio domicilio, rispettando la distanza interpersonale di almeno 1 metro e indossando maschere protettive;
  • La frequenza ai corsi universitari e di alta formazione è sospesa. Corsi di formazione e pratica per medici e altre attività mediche possono essere condotti di persona;
  • I datori di lavoro del settore pubblico limitano la presenza del personale sul luogo di lavoro per svolgere esclusivamente l'attività ritenuta indispensabile e che richiede la presenza.

Le autorità regionali possono adottare alcune misure aggiuntive più restrittive, a seconda dell'evoluzione dei dati epidemiologici. Ti consigliamo di informarti attentamente sulle misure in vigore nella regione in cui viaggerai.

Austria - carantină parțială

UPDATE 22.12.2020 - Misure applicabili fino al 10 gennaio 2021, tra cui:

Quando viaggi in pubblico, devi sono state osservate le seguenti misure:

  • Negli spazi pubblici all'aperto e al chiuso, deve essere mantenuta una distanza di almeno un metro da persone che non vivono nella stessa famiglia.
  • Indossare una maschera protettiva è obbligatorio in luoghi molto frequentati (es. Strade / centri commerciali, ecc.). Sarà imposto l'obbligo di indossare una mascherina protettiva al lavoro, in tutti i luoghi dove le condizioni di spazio non consentono il rispetto della distanza fisica (uffici).
  • Divieto di uscire di casa dalle 20:00 alle 06:00 si estende fino a gennaio 2021 Eccezioni: per andare al lavoro (se il "telelavoro" non è possibile), per esigenze personali urgenti, in caso di pericolo imminente, per fornire assistenza ad altri o per il recupero fisico o mentale, per risolvere questioni amministrative e legali che non subisce il rinvio, la partecipazione alle elezioni e il periodo vacanze invernali, come segue:
  • I giorni di 24, 25 e 31 dicembre 2020, in cui la restrizione di output sarà sollevato;
  • Un massimo di dieci persone possono incontrarsi in occasione delle festività natalizie legali, dal 24 al 25 dicembre, senza imporre restrizioni al numero di nuclei familiari a cui queste persone appartengono;
  • Il 31 dicembre / Capodanno non si applicano divieti di uscite serali, ma saranno consentiti incontri privati ​​tra un massimo di 6 adulti e 6 bambini da un massimo di 2 nuclei familiari.
  • Limitare i contatti a una sola persona fuori casa, sia in spazi privati ​​che pubblici. Oltre agli alloggi, la polizia può controllare altri spazi privati: annessi, garage, cortili, ecc.
  • Rimangono il settore della ristorazione, i ristoranti, gli hotel chiuso fino al 7 gennaio 2021. Sono possibili servizi di consegna, anche di notte.
  • Tutti gli sport di contatto sono ancora vietati, gli impianti sportivi indoor sono chiusi agli atleti dilettanti. Sarà consentito sciare Iniziare con Dicembre 24 2020 (come attività ricreativa / sportiva o nel contesto di un'attività "di un giorno"), ma non sotto forma di una vacanza sulla neve. Non sarà possibile organizzare feste sulle piste, sia per i cittadini austriaci che per i cittadini stranieri che saranno in Austria a fine anno. Le funivie funzioneranno nel rispetto di rigide misure igieniche e di contenimento.
  • I luoghi di svago rimangono chiusi, ad eccezione di parchi e chiese.
  • Riaprono unità commerciali.

Portugalia

UPDATE 22.12.2020 - Non c'è limite al numero di persone che possono radunarsi in una casa durante il periodo natalizio, ma sarà vietato guidare dalle 23:00 alle 02:00 il 24 e 25 dicembre, così come il 31 dicembre .

Alla vigilia di Capodanno, le feste di strada sono vietate e le riunioni all'aperto sono limitate a un massimo di sei persone. Inoltre, tra il 1 ° e il 3 gennaio, alle persone non sarà permesso lasciare le loro case tra le 13:00 e le 5:00 del mattino.

Olanda

UPDATE 22.12.2020 - I Paesi Bassi sono in blocco dal 15 dicembre al 19 gennaio 2021. Le restrizioni imposte durante questo periodo e alcune eccezioni alle regole generali di durata limitata sono le seguenti:

  • negli spazi pubblici aperti non sarà consentito formare un gruppo di più di 2 persone tranne quelle che condividono la stessa abitazione;
  • non sarà consentito ricevere più di 2 visitatori di età superiore ai 13 anni nelle abitazioni;
  • negozi non essenziali, ristoranti, bar, caffè, saloni di parrucchiere, cosmetici, tatuaggi, manicure e centri sessuali, nonché teatri, sale da concerto, cinema, casinò, musei, zoo, parchi di divertimento rimarranno chiusi. palestre, piscine, saune, centri termali e altri impianti sportivi al coperto.

Gli hotel restano aperti, ma non i ristoranti al loro interno. Non sarà inoltre disponibile il servizio in camera.

Il 24, 25 e 26 dicembre sarà consentito ricevere 3 visitatori di età non inferiore a 13 anni.

Nessun alcol viene venduto o consegnato tra le 20:00 e le 07:00. Non è consentito trasportare o consumare alcolici nei luoghi pubblici, dalle 20:00 alle 07:00.

Polonia

Scuole, ristoranti, hotel e centri commerciali restano chiusi fino al 17 gennaio. La Polonia impone anche una quarantena di 10 giorni per coloro che tornano nel paese con i mezzi pubblici. La vigilia di Capodanno, ci sarà un divieto di circolazione dalle 19:00 alle 6:00 del giorno successivo.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati dei tuoi commenti.