La Francia chiede un test COVID-19 negativo per coloro che viaggiano in aree ad alto rischio. Guarda l'elenco dei paesi!

La Francia chiede un test COVID-19 negativo per coloro che viaggiano in aree ad alto rischio. Guarda l'elenco dei paesi!

0 3.991

A partire dal 19 agosto, per entrare in Francia, è obbligatorio presentare il test RT-PCR negativo Covid19, eseguito non prima di 72 ore prima del volo, ad eccezione dei bambini fino a 11 anni. La misura si applica a coloro che viaggiano in aereo da paesi terzi.

Si precisa che l'ingresso nel territorio francese di persone provenienti da Paesi non appartenenti all'area europea è consentito solo in situazioni specifiche, previste dal documento standard di deroga (Certificato di viaggio dispregiativo in Francia metropolitana da paesi terzi e dichiarazione sull'onore.

La Francia richiede un test negativo per COVID-19

Se viaggi in Francia da paesi come Bahrain, Emirati Arabi Uniti, Stati Uniti o Panama, a bordo deve essere presentato il test molecolare negativo per l'infezione da COVID-19.

Se viaggi in Francia da paesi terzi come Sudafrica, Algeria, Argentina, Armenia, Bolivia, Bosnia ed Erzegovina, Brasile, Cile, Colombia, Costa Rica, Guinea Equatoriale, India, Israele, Palestina, Repubblica del Kirghizistan, Kosovo, Kuwait, Libano, Madagascar, Maldive, Messico, Moldova, Montenegro, Oman, Perù, Qatar, Repubblica Dominicana, Serbia o Turchia e se non hai un test molecolare negativo per l'infezione da COVID-19, scopri che puoi essere testato all'aeroporto di destinazione in Francia.

Però, in considerazione di queste disposizioni, si raccomanda vivamente agli anziani almeno 11 anni e in viaggio da uno di questi paesi per sostenere il test Covid-19 prima del viaggio, entro e non oltre 72 ore prima del volo. Resta in vigore il completamento delle dichiarazioni epidemiologiche: File 1 (ENG), File 1 (FRA), File 2.

Le persone che viaggiano in aereo in Francia e arrivano con la AParigi - Aeroporto internazionale Charles de Gaulle, deve conservare la carta d'imbarco per presentarla alla polizia di frontiera. Nel caso dei passeggeri rumeni, dimostrano di provenire da un paese che NON è sulla lista rossa delle autorità francesi. In mancanza di presentazione della carta di imbarco, il passeggero sarà considerato proveniente da un Paese della Lista Rossa e soggetto a specifiche normative sanitarie (deroga tipo documento, documenti giustificativi, ecc.) Oltre alla verifica standard delle condizioni di ingresso, sicurezza e migrazione.

Va notato che la Francia è una delle poche Paesi europei che NON hanno imposto regole e restrizioni di viaggio per chi viaggia in Romania.

Viaggia in modo responsabile e informato!

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati dei tuoi commenti.