La Francia riaprirà i suoi confini a maggio per i turisti vaccinati.

0 2.169

Il presidente francese Emanuel Macron ha rivelato che il paese è nelle fasi finali della finalizzazione del suo piano di restrizione dei viaggi per i viaggiatori vaccinati e coloro che sono risultati negativi al COVID-19. Le misure saranno revocate per i cittadini dell'Unione europea e di paesi terzi, nonché per i viaggiatori degli Stati Uniti e del Regno Unito.

Il presidente ha informato che i ministri francesi stanno concludendo le discussioni tecniche su un viaggio sicuro senza restrizioni e redigendo un certificato di test e vaccinazione per facilitare i viaggi tra i paesi dell'UE.

"Elimineremo gradualmente le restrizioni dall'inizio di maggio, il che significa che ci organizzeremo durante l'estate con professionisti francesi per cittadini francesi, europei, ma anche americani e britannici. Quindi, stiamo lavorando per trovare una soluzione concreta, soprattutto per i cittadini vaccinati, un permesso speciale, direi ", Ha detto Macron.

La Francia imporrà severe restrizioni ai viaggiatori provenienti da paesi in cui si sono diffuse varianti del virus.

Con l'istituzione di un cosiddetto "passaporto vaccinale", Macron ha sottolineato che il Paese sarà in grado di controllare il virus e massimizzare i tassi di vaccinazione, il che consentirebbe la progressiva revoca delle misure. D'altra parte, Macron ha spiegato che il paese imporrà severe restrizioni ai viaggiatori provenienti da paesi in cui si sono diffuse varianti del virus.

La Francia imporrà regole più severe per i viaggiatori in arrivo da Brasile, Sud Africa, Cile e Argentina. Tuttavia, il ministro degli Esteri francese Jean-Yves Le Drian ha affermato che il numero di paesi nell'elenco potrebbe aumentare in qualsiasi momento. In base alle nuove restrizioni, tutte le persone che entrano in Francia da uno dei quattro paesi sono obbligate a isolarsi per un periodo di 10 giorni.

Ad oggi, la Francia ha registrato 5.289.526 casi di COVID-19 e oltre 100.000 decessi.

Oltre al periodo di autoisolamento obbligatorio, i passeggeri devono fornire un test PCR negativo eseguito meno di 36 ore prima dell'imbarco o un risultato del test dell'antigene negativo non più vecchio di 24 ore. La Francia ha precedentemente sospeso tutti i voli da e per il Brasile per fermare la diffusione di nuove varianti del virus. La sospensione dei viaggi tra i due paesi scadrà il 24 aprile, ma per allora verranno imposte nuove restrizioni, ha detto un funzionario governativo.

"Argentina, Cile, Sud Africa e Brasile sono i più pericolosi in termini di numero di varianti esistenti e di evoluzione della pandemia in questi Paesi", ha aggiunto Le Drian.

Inoltre, il World Travel & Tourism Council (WTTC) ha rivelato che la Francia ha perso 103 miliardi di euro nel 2020 a causa della pandemia COVID-19, con un PIL che è sceso da 211 miliardi di euro nel 2019 a 108 miliardi di euro nel 2020.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati dei tuoi commenti.