La Germania ha aggiornato l'elenco delle aree a rischio in Romania: Iasi rientra nella categoria di rischio.

La Germania ha aggiornato l'elenco delle aree a rischio in Romania: Iasi rientra nella categoria di rischio.

0 24.550

A seguito dei chiarimenti del 3 settembre 2020, in merito alla modifica delle condizioni di ingresso nel territorio della Repubblica Federale di Germania nell'ambito della pandemia COVID-19, il Ministero degli Affari Esteri informa che le autorità tedesche hanno aggiornato l'elenco delle "aree a rischio" in Romania. del 9 settembre 2020.

Iasi rientra nella categoria di rischio

Come risultato di questo aggiornamento, la contea di Iași è stata introdotta nella categoria di rischio e le contee di Buzău, Galați e Vrancea sono state rimosse dall'elenco delle "aree a rischio". In questo momento, tenendo conto di queste ultime decisioni delle autorità tedesche, insieme a Bucarest, 11 contee in Romania sono nella lista delle "aree a rischio": Argeș, Bacău, Bihor, Brăila, Brașov, Dâmbovița, Iași, Ilfov, Prahova , Vaslui, Vâlcea.

Secondo le informazioni precedentemente inviate dal Ministero degli Affari Esteri, le contee finora ritirate dall'elenco sono le seguenti: Buzău (ore 09.09), Galați (ore 09.09), Gorj (ore 02.09), Ialomița (ore 20.08), Mehedinți (ore 20.08), Neamț (il 02.09), Timiș (il 20.08) e Vrancea (il 09.09).

Le persone che entrano nella Repubblica Federale di Germania, provenienti da aree a rischio, devono compilare un file "Modulo di atterraggio" Modulo di localizzazione dei passeggeri per la sanità pubblica.

Autoisolamento di 14 giorni all'ingresso della Germania

Secondo le informazioni fornite pubblicamente dalle autorità tedesche, tutte le persone, indipendentemente dalla loro nazionalità, che entrano nella Repubblica Federale di Germania dopo essere state in una delle "zone a rischio" in qualsiasi momento negli ultimi 14 giorni prima dell'arrivo sono tenute a effettuare l'autoisolamento. a casa o in altro alloggio idoneo per un periodo di 14 giorni dopo l'arrivo.

Ci sono due eccezioni a questo obbligo. La prima eccezione si applica alle persone che presentano un test biologico molecolare negativo per COVID-19 eseguito entro e non oltre 48 ore prima dell'ingresso in Germania, mediante certificato medico tradotto in tedesco o inglese che deve essere conservato per almeno 14 giorni. dopo l'entrata.

La seconda eccezione si applica alle persone che possono sostenere il test entro 72 ore dall'arrivo sul territorio della Repubblica Federale di Germania, con l'obbligo di osservare rigorosamente l'autoisolamento a casa fino alla comunicazione del risultato negativo del test. Il test può essere effettuato gratuitamente direttamente in aeroporto, presso il medico di famiglia o presso le ASL, maggiori informazioni si possono ottenere sulla linea telefonica dedicata 116.

Se la persona interessata presenta sintomi specifici di COVID-19, le eccezioni di cui sopra non si applicano. In questo caso diventa obbligatorio completare il periodo di autoisolamento anche se presenta il test negativo eseguito entro e non oltre 48 ore prima dell'ingresso nella Repubblica Federale Tedesca o se viene eseguito entro e non oltre 72 ore dall'ingresso in territorio tedesco e il risultato è negativo.

Il transito attraverso il territorio tedesco non è soggetto agli obblighi di cui sopra

Il transito attraverso il territorio tedesco non è soggetto agli obblighi di cui sopra. Durante il transito è necessario evitare ogni contatto ravvicinato con altre persone e osservare le specifiche misure di protezione (distanza sociale, igiene, maschera), essendo consentite brevi soste per cibo o carburante, ma non quelle turistiche, visite.

In caso di mancato rispetto degli obblighi di prova, rispetto della misura di autoisolamento o delle condizioni di transito, le autorità tedesche possono imporre sanzioni fino a 25.000 EUR.

È possibile accedere alle regole generali di condotta, restrizioni e misure di allentamento decise a livello di ogni stato tedesco pagina della cancelleria federale.

È inoltre possibile accedere alle informazioni sulle misure adottate dalle autorità tedesche o sulle raccomandazioni rivolte al pubblico in diverse lingue internazionali: Tedesco, Inglese, francese.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati dei tuoi commenti.