La Grecia inasprisce le misure per i turisti non di richiamo

0 430

Le autorità greche hanno deciso di rafforzare le misure anti-coronavirus dal 1° febbraio 2022. Identificheranno i cittadini che non hanno ricevuto una terza dose di vaccino con quelli che non sono stati vaccinati e vieteranno loro di entrare in spazi confinati.



Lo ha affermato il capo del ministero della Salute greco, Thanos Pleuris, sottolineando che il divieto di reclusione si applicherà a coloro che sono stati vaccinati più di sette mesi fa e non hanno ricevuto una dose di richiamo. Tali cittadini saranno considerati non vaccinati.

Allo stesso tempo, il loro certificato sarà valido in quanto si tratta di un documento standard paneuropeo e il suo periodo di validità è di nove mesi. Ma le persone senza una dose di richiamo non "apprezzeranno i benefici dell'uso interno ed esterno che sono disponibili per coloro che sono completamente vaccinati (con la terza dose)."

Vi ricordiamo che in Grecia, da metà novembre 2021, i non vaccinati possono visitare ristoranti, cinema, musei, palestre solo con un test PCR. In connessione con la diffusione del ceppo Omicron, nel paese sono in vigore una serie di restrizioni fino al 16 gennaio.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.