Heinrich Vystoupil è il nuovo capo del Consiglio di amministrazione di Tarom

0 459

Ieri è stato scelto quello nuovo Consiglio di amministrazione di Tarom, che guiderà Heinrich Vystoupil (ex direttore generale di Austrian Airlines per Romania e Moldavia).



L'elenco completo comprende: cosmonauta Dumitru Prunariu, Dan Pascariù (Presidente della Unicredit Tiriac Bank), Luciano Isar (ex ministro delegato per l'ambiente imprenditoriale), l'uomo d'affari Marius Ghenea, Valentino Macec (ex presidente del consiglio di amministrazione e consigliere del ministro dei trasporti, Ovidiu Silaghi) e Cipriano Ladunca (ex direttore finanziario Alico Asigurări).

L'elenco dei futuri membri del consiglio di amministrazione di TAROM è stato presentato dal ministro dei trasporti, Ovidiu Silaghi. Ha specificato che i prossimi passi sono la registrazione dei membri presso il registro delle imprese, la firma del contratto di mandato, della durata di 4 anni, con loro, e la prossima settimana sarà organizzato il primo incontro con la nuova CA della società Tarom. Il futuro CEO di Tarom sarà probabilmente eletto tra i membri del consiglio di amministrazione di 7.

Di seguito puoi leggere un'interessante dichiarazione rilasciata dall'ex presidente della CA, Valentin Macec:

"Tarom può diventare redditizio in 3 anni. Non aumenteremo il prezzo dei biglietti né faremo esuberi, piuttosto ridurremo le tariffe, perché siamo in un mercato competitivo. In massimo 2 mesi avremo una situazione chiara dell'azienda e vi informeremo qual è la strategia per quanto riguarda la privatizzazione dell'azienda. Personalmente, se fossi un investitore, preferirei prendere il 50 più l'1% della società e non solo il 20 percento"

Il Consiglio di amministrazione di Tarom stabilirà inoltre la strategia di recupero, nonché il piano per il trasferimento di 20% delle azioni della società.

Credo che il lavoro su TAROM possa essere svolto senza rinunciare al pacchetto di azioni. I membri del consiglio di amministrazione di TAROM sono persone con esperienza negli affari, anche se non tutti hanno un settore aeronautico. In definitiva, l'obiettivo è rendere TAROM una compagnia aerea redditizia.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.