I biglietti aerei sono diventati più costosi in Russia dopo l'annuncio di Putin

0 195

La mattina del 21 settembre Putin ha pronunciato un discorso che ha avuto il ruolo di mobilitare la popolazione alle armi. In altre parole, Putin ha annunciato la parziale mobilitazione e attivazione dei cittadini di riserva, cioè di coloro che hanno completato un percorso formativo.

Immediatamente dopo questo annuncio, i cittadini russi si sono precipitati sui siti Web delle compagnie aeree e hanno acquistato i biglietti per le poche destinazioni verso cui possono ancora volare. In questo contesto, molti voli sono esauriti o i pochi posti disponibili rimasti hanno finito per costare fino a $ 10. I russi possono ancora viaggiare verso destinazioni negli Emirati Arabi Uniti, in Turchia, in Cina o nei paesi vicini.

A mezzogiorno, ora di Mosca, i voli diretti dalla capitale russa verso Azerbaigian, Kazakistan, Uzbekistan e Kirghizistan non sono più apparsi sul sito web, annuncia HotNews.

Ma le autorità del Cremlino hanno ordinato che gli operatori aerei non vendano più i biglietti a uomini di età compresa tra i 18 ei 65 anni, ma solo a quelli con una dispensa dal ministero della Difesa. Anche sulla ferrovia la situazione non è più tranquilla. Centinaia di migliaia di uomini vogliono comprare i biglietti per fuggire dai loro villaggi. Chi ha più soldi, vola dalla Russia verso paesi come Turchia, Egitto e Thailandia per rimanere lì durante il periodo di mobilitazione.

Quasi 300.000 riservisti sono attualmente interessati da questa richiesta di mobilitazione, ha affermato il ministro della Difesa russo, Sergei Șoigu. Nel suo discorso alla nazione, Vladimir Putin ha specificato che la mobilitazione di queste forze civili è effettiva a partire da oggi, informa Digi24.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.