Il "Certificato digitale EU COVID" sarà disponibile dal 1 ° luglio

0 1.006

Aereo in ritardo? Il volo è stato cancellato? >>Richiedi un risarcimento ora<< per il volo
ritardato o annullato! Puoi ottenere fino a 600€!

Manca solo un passaggio fino alle procedure di approvazione per "Certificato digitale EU COVID" sarà finalizzato all'interno dell'Unione europea, dopo che il 21 maggio il Comitato dei rappresentanti permanenti del Consiglio (Coreper) ha annunciato di sostenere l'accordo precedentemente concluso tra il Consiglio europeo e il Parlamento europeo. Con l'entrata in vigore della normativa, il regolamento sarà pubblicato nella Gazzetta Ufficiale dell'UE e si applicherà dal 1 ° luglio.

Il "Certificato digitale EU COVID" sarà disponibile dal 1 ° luglio.

Per completare le procedure, il Consiglio invierà ora una lettera al Parlamento europeo, comunicando formalmente il sostegno del Coreper all'accordo sui certificati. Il Consiglio europeo ha affermato in una dichiarazione che "il Parlamento europeo dovrebbe approvare la lettera in plenaria il 7-10 giugno. Successivamente, il Consiglio adotterà formalmente i regolamenti che dovranno essere firmati dal Consiglio e dal Parlamento ".

Il primo ministro del Portogallo, António Costa, attuale presidente del Consiglio europeo, ha dichiarato che il certificato è "Un passo importante verso una vita più normale, più libera e più sicura durante la pandemia che faciliterà la libera circolazione di tutti gli europei, a partire da quest'estate".

Gli Stati membri dovranno rimanere vigili sulla situazione epidemiologica, mentre le economie nazionali possono riprendersi gradualmente.

L'UE nel suo insieme spera che il certificato di viaggio faciliti la circolazione sicura e libera nel mezzo della pandemia, dimostrando che il titolare ha ricevuto entrambe le dosi del vaccino, è stato recentemente recuperato o è stato recentemente testato e ha ricevuto un risultato negativo per lo stato di destinazione.

COVID-digital-certificate-EU-July-1

Le istituzioni europee hanno raccomandato agli Stati membri di fornire ai passeggeri l'accesso a test COVID-19 a prezzi accessibili, per i quali è stato stanziato un importo di 100 milioni di EUR nell'ambito dello strumento di sostegno alle emergenze, suggerendo che risorse aggiuntive di oltre 100 milioni acquistare più test, se necessario.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati dei tuoi commenti.