Incomprensione all'aeroporto El Prat di Barcellona - go-around (video)

1 437

Su 5 luglio, nelle prime ore del mattino, Miguel Angelo era l'uomo giusto al momento giusto all'aeroporto di El Prat a Barcellona. È riuscito a catturare in un materiale video una situazione delicata in cui c'erano due aerei di linea.

Un aereo Boeing 767-300 (VQ-BSX) sotto la livrea UTair operava il volo UT5187 da Mosca. Questo era in fase di atterraggio per la pista 02 dell'aeroporto catalano. Allo stesso tempo, un aereo A340-300 (LV-FPV) sotto i colori dell'operatore Aerolíneas Argentinas si è impegnato ad attraversare la stessa pista, avendo la pista di destinazione 25R per il decollo. In queste condizioni, i piloti del velivolo B767 UTair hanno deciso di andare in giro.

Dopo questa manovra, Boeing 767-300 (VQ-BSX) UTair tornò all'atterraggio senza problemi sulla pista 02, mentre l'aereo A340-300 (LV-FPV) Aerolineas Argentinas decollato per Buenos Aires.

Quanto fossero vicini i due velivoli, quale fosse il punto critico e se fossero sull'orlo di una collisione, non possiamo sapere esattamente. In questo caso è stata aperta un'indagine e siamo in attesa di informazioni chiare e concrete. Non drammatizzerei, analizzando le immagini, ma qui la regola è stata applicata molto bene: "meglio prevenire che curare".

E poiché la stampa ha esagerato in questo caso, che mi ha ricordato una situazione simile accaduta a Otopeni, voglio parlarvi della procedura "Go-around".

Nell'aviazione, tutte le azioni si basano su procedure ben consolidate, ben coordinate e attentamente controllate. Il rimbalzo è una procedura in base alla quale l'aeromobile abbandona la procedura di atterraggio, ruota i motori al massimo e sale a un limite di volo stabilito, preparando una nuova procedura di atterraggio.

Go-around (Photo: wikipedia.org)

L'avvio della procedura di riattaccata può essere comandato da un controllore del traffico aereo o dal pilota in comando dell'aeromobile. Ci sono pochissimi casi in cui viene applicata questa procedura e tutti sono basati sulla sicurezza dei passeggeri. Affinché l'atterraggio sia gestito in sicurezza, devono essere soddisfatti diversi fattori. Se uno dei fattori non corrisponde, viene avviata la procedura di riattaccata e viene tentato un nuovo atterraggio. Ma questo non significa che tutto sia sempre sull'orlo della tragedia.

Tutto va bene quando finisce bene!

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati dei tuoi commenti.