Info travel Bulgaria: consigli sui valichi di frontiera nella stagione turistica estiva 2022

0 193

Il Ministero degli Affari Esteri informa i cittadini rumeni che intendono recarsi nella Repubblica di Bulgaria o transitare attraverso il Paese verso la Repubblica ellenica o la Repubblica di Turchia che durante la stagione turistica estiva 2022 è possibile avere lunghi tempi di attesa quando si attraversa la bulgara confine.

Si consiglia di utilizzare tutti i punti aperti al traffico stradale internazionale, come segue:

  • al confine rumeno-bulgaro: Giurgiu-Ruse, Calafat – Vidin, Negru Vodă – Kardam, Vama Veche – Durankulak, Lipnița – Kainardja e Dobromir – Krushari (ultimi due punti con orario di apertura 08:00-20:00, per il totale consentito massa fino a 3,5 t), Ostrov – Silitra, Bechet – Oryahovo (traghetto), Turnu Măgurele – Nikopol (traghetto) e Zimnicea – Svishtov (traghetto) (ultimi due valichi di frontiera con orario operativo 08:00 -20:00);
  • al confine bulgaro-greco: Kulata – Promachonas; Makaza – Nimfea (massa totale consentita dei veicoli fino a 3,5 t); Ilinden – Exohi (deviazione al valico di frontiera di Kulata, rotta per Kavala); Capitan Petko Voivode – Ormenion (rotta per Alessandropoli); Zlatograd – Termes e Ivaylovgrad – Kiprinos (ultimi due valichi di frontiera per veicoli a motore con una massa totale consentita fino a 3,5 t);
  • sul confine bulgaro-turco: il capitano Andreevo – Kapikule; Lesovo – Hamzabeyli; Malko Tarnovo – Derekoy (l'ultimo valico di frontiera ha infrastrutture ridotte e tempi di attesa costantemente aumentati).

Il Ministero degli Affari Esteri raccomanda ai turisti rumeni di assicurarsi di disporre di risorse sufficienti per carburante, acqua e cibo e che i mezzi mobili di comunicazione rimangano in funzione e che le compagnie di trasporto merci/passeggeri internazionali rumene adottino misure adeguate per organizzare accuratamente gli itinerari. tenendo conto della possibilità di aumentare i tempi di attesa all'attraversamento della frontiera e fornendo le necessarie risorse idriche e alimentari alle persone trasportate.

In questo contesto, è importante informare correttamente i conducenti rumeni, acquistare in tempo le vignette elettroniche e pagare di conseguenza i pedaggi di tipo PEDAGGIO per l'utilizzo dell'infrastruttura stradale pubblica nella Repubblica di Bulgaria.

Tutte le parti interessate, persone fisiche e società di trasporto, possono ottenere informazioni rilevanti come segue:

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.