KLM forma il suo equipaggio con la realtà virtuale (Video)

0 271

Aereo in ritardo? Il volo è stato cancellato? >>Richiedi un risarcimento ora<< per il volo
ritardato o annullato! Puoi ottenere fino a 600€!

Nel mondo post-pandemico, le industrie si stanno muovendo sempre più verso l'innovazione, anche nel settore dell'aviazione. È una tendenza adottata da molte aziende, tra cui KLM Royal Dutch.

L'anno scorso a Seoul, l'azienda ha presentato V volante, l'aereo del futuro. Quest'anno, l'obiettivo dell'azienda è portare la realtà virtuale (VR) al livello successivo.

Grazie alla tecnologia VR, i dipendenti KLM vengono formati per svolgere il proprio lavoro, dal personale addetto alle pulizie al personale di cabina, dagli addetti ai bagagli ai piloti e ai tecnici dei motori.

KLM ha sviluppato un programma di formazione con l'aiuto della realtà virtuale

Negli ultimi 100 anni, lo spirito imprenditoriale e il desiderio di innovazione di KLM hanno svolto un ruolo pionieristico nel settore dell'aviazione. Gli sforzi dell'azienda si sono concentrati sul miglioramento di prodotti, servizi e modalità di lavoro, sia per i clienti che per i dipendenti.

La realtà virtuale è una delle tecnologie attualmente utilizzate dall'azienda per raggiungere questo obiettivo, principalmente per la formazione dei dipendenti. Con l'aiuto della realtà virtuale, KLM prepara l'equipaggio di cabina per le procedure di emergenza, come lo spegnimento di un incendio a bordo.

Inoltre, per spingere un aereo o per attaccare un ponte passeggeri, l'azienda utilizza l'esperienza VR senza la necessità della presenza fisica di un aereo. Sempre tramite VR, KLM istruisce gli addetti alle pulizie nelle postazioni esterne, quando c'è un nuovo tipo di aeromobile utilizzato sulla rotta.

Ad esempio, visualizzando il Boeing 787 in realtà virtuale, l'equipaggio è riuscito a pulire l'aereo 15 minuti più velocemente della stima iniziale, senza errori.

Piloti addestrati nella cabina virtuale degli aerei KLM

I piloti KLM che effettuano voli su aeromobili Embraer 175 e 190 utilizzano la realtà virtuale per apprendere le procedure operative standard (SOP), per il tipo specifico di aeromobile che vengono assunti per pilotare.

Parte della formazione SOP consiste nell'esplorare la cabina attraverso schermi tattili con un istruttore e utilizzare poster per riferimento visivo. Altri elementi di questa formazione vengono svolti in un simulatore di volo.

Per facilitare la formazione, ma anche per ridurre i costi, gli esperti di realtà virtuale di KLM hanno sviluppato una versione virtuale della cabina Embraer E175 / E190. La cabina virtuale è una copia esatta dell'aereo, con tutti gli interruttori e pulsanti selezionabili. Pertanto, i piloti si preparano per varie situazioni, comprese le procedure di emergenza, come gli incendi dei motori o l'evacuazione dei passeggeri.

Poiché il modello VR è realizzato in base alle dimensioni effettive del velivolo, i piloti possono sviluppare la memoria muscolare, che è molto importante nelle procedure che richiedono un'azione rapida.

KLM utilizza Oculus Quest 2 for Business per l'addestramento alla realtà virtuale in cabina e HTC Vive Pro per l'addestramento sulla sicurezza in volo. Digitare formazione respingere è fatto con le cuffie Valve Index.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati dei tuoi commenti.