Compri da EMAG, Giornate della moda, elefante.ro, Libris.ro attraverso i nostri link di affiliazione e aiuta a finanziare il sito airlinestravel.ro. Non ti costa nulla in più, ma ci aiuta a sviluppare questo progetto. Grazie!

Voli cancellati o in ritardo? >>Richiedi un risarcimento ORA<< per volo in ritardo o cancellato e puoi ricevere fino a 600 € di risarcimento!

KLM riprenderà i voli verso tutte le destinazioni statunitensi operate prima della pandemia

0 317

KLM ha annunciato che opererà voli verso tutti i gateway americani serviti prima della crisi causata dalla pandemia di COVID-19. Tuttavia, la capacità di carico degli aeromobili e il numero di frequenze di volo sono ancora lontani dai livelli del 2019.

Secondo un comunicato stampa, KLM prevede un aumento della domanda di viaggio a causa della riduzione delle restrizioni di viaggio e della percentuale che aumenta costantemente il tasso di vaccinazione a livello globale, ma soprattutto negli Stati Uniti. Pertanto, la compagnia aerea si sta preparando per un aumento del traffico aereo verso destinazioni nel continente americano.

Il vettore opererà voli verso 16 destinazioni statunitensi nella stagione estiva del 2021, rispetto alle 17 destinazioni statunitensi servite dalla compagnia aerea nell'estate del 2019. Tuttavia, ci sarà anche un volo diretto per la 17a destinazione, Salt Lake City. , che decollerà da Amsterdam come parte della partnership di KLM con Delta Air Lines.

KLM riprenderà i voli verso tutte le destinazioni statunitensi operate prima della pandemia.

La compagnia di bandiera olandese intende aggiungere due ulteriori rotte al programma operativo della stagione estiva, a Las Vegas e Minneapolis. Tuttavia, la decisione di andare oltre con queste nuove rotte si basa sull'ulteriore evoluzione delle restrizioni ai viaggi tra Europa e Stati Uniti.

"È di buon auspicio che la nostra rete di destinazioni in Nord America sia praticamente tornata al livello originale, in termini di numero di gateway serviti.", ha dichiarato il presidente e CEO di KLM Pieter Elbers. "Il Nord America è un mercato importante per KLM e quest'anno commemoriamo 75 anni di voli per New York. Ci auguriamo che le restrizioni di viaggio imposte a Stati Uniti, Canada e Messico vengano presto ridotte, offrendo ai nostri passeggeri maggiori opportunità di tornare in Nord America. Un passaporto delle vaccinazioni valido a livello internazionale sarebbe molto utile in tal senso».

Inoltre, il vettore intende aggiungere due nuove destinazioni negli Stati Uniti a rete intercontinentale nel programma invernale. Si tratta delle località messicane di Cancun e Orlando, nello stato americano della Florida, ambite mete di vacanza tra gli amanti del sole e del caldo.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.