KLM segnala un aumento della domanda di voli verso destinazioni in Nord America, con tariffe a partire da 550 EURO

0 144

Tra le buone notizie circolate nello spazio pubblico la scorsa settimana per quanto riguarda la revoca delle restrizioni per i voli dall'area Schengen agli Stati Uniti da novembre, KLM Royal Dutch Airlines ha annunciato un aumento del numero di frequenze di volo verso le principali città. . Pertanto, a partire dal 7 dicembre 2021, KLM riprenderà i voli per Las Vegas e Miami.

La decisione scaturisce dall'intenzione comunicata dalle autorità di Washington di consentire l'ingresso negli USA ai viaggiatori vaccinati provenienti dall'UE e dal Regno Unito. Il governo olandese ha anche deciso di ritirare i regolamenti di quarantena precedentemente annunciati per i viaggiatori vaccinati negli Stati Uniti.

L'allentamento delle restrizioni di viaggio da e per gli Stati Uniti ha portato alla decisione di KLM di riprendere i servizi per Las Vegas e Miami a partire dal 7 dicembre 2021. I passeggeri che avevano voli per queste destinazioni, precedentemente prenotati dalle autorità, possono contattare KLM per un nuovo itinerario .gratis su questi voli diretti.

Aumento della domanda per destinazioni in Nord America a causa della notizia della ripresa dei voli dall'Europa. Il prezzo di un biglietto parte da 550 euro.

Tra le buone notizie dal Canada, che ha annunciato che riceverà nuovamente i turisti vaccinati, che hanno anche un test PCR negativo, a partire dal 7 settembre, oltre alle voci sulla revoca delle restrizioni sui voli dall'area Schengen agli Stati Uniti. visto un aumento significativo della domanda per queste destinazioni da novembre.

Il prezzo di un biglietto per New York, ad esempio, parte da 560 euro a novembre, mentre per il Canada, verso destinazioni popolari tra i rumeni, come Toronto o Montreal, i prezzi partono da 675 euro per un biglietto di andata e ritorno con date di viaggio flessibili, una sosta e bagaglio a mano inclusi.

KLM punta a tornare al numero di destinazioni e voli operati prima della pandemia

Il ripristino di una rete globale di destinazioni è al centro della strategia di KLM per superare la crisi pandemica come compagnia aerea più forte e più competitiva.

Dall'inizio della pandemia, KLM ha compiuto notevoli sforzi per mantenere una rete aerea quanto più ampia possibile. Ciò ha garantito che i passeggeri potessero continuare a viaggiare (quando essenziale) e che le merci, comprese le forniture mediche e i vaccini, potessero essere trasportate. KLM continuerà a insistere su una maggiore coerenza nella politica di restrizione dei viaggi.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.