KLM vola in Australia per rimpatriare i cittadini olandesi

KLM vola in Australia per rimpatriare i cittadini olandesi

0 178

A partire dal 2 aprile, KLM opererà voli per il rimpatrio di cittadini olandesi dall'Australia. Circa 2000 olandesi, bloccati in Australia, saranno trasportati ad Amsterdam, nei Paesi Bassi. KLM opera questi voli in collaborazione con il Ministero degli Affari Esteri dei Paesi Bassi. Dopo 20 anni, KLM è atterrato a Sydney.

In questi tempi di crisi, le compagnie aeree effettuano voli di rimpatrio. KLM operò decine di voli speciali e migliaia di olandesi tornarono a casa. E nei prossimi giorni, KLM volerà fino alla "fine della terra" per rimpatriare 2000 olandesi.

KLM sta volando in Australia

Boeing 777-200ER (PH-BQK)

Il primo aereo KLM ad arrivare in Australia dopo 20 anni è il Boeing 777-200ER (PH-BQK). È partito il 2 aprile (08.50) dall'aeroporto internazionale di Schiphol - Amsterdam e ha operato il volo KL809 per Kuala Lumpur. Quindi proseguì per Sydney, operando il volo KL827. Atterrò il 4 aprile, alle 17:17 Il 5 aprile, l'aereo decollerà per Amsterdam via Kuala Lumpur (sosta per il rifornimento tecnico). Secondo il piano, arriverà ad Amsterdam il 6 aprile.

KLM vola in Australia

Tra il 6 e il 10 aprile, KLM opererà diversi voli tra Amsterdam e Kuala Lumpur. Il partner di Malaysia Airlines trasporterà cittadini olandesi dall'Australia e dalla Nuova Zelanda a Kuala Lumpur e da lì verranno trasferiti su un volo KLM ad Amsterdam.

In questo momento, migliaia di olandesi sono intrappolati in diverse parti del mondo e le autorità olandesi stanno facendo tutto il possibile per fornire loro voli di rimpatrio in collaborazione con diversi partner, incluso KLM.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati dei tuoi commenti.