L'aeroporto di Amsterdam Schiphol risarcirà migliaia di passeggeri colpiti dai voli persi a causa della congestione ai controlli di sicurezza.

0 404

L'aeroporto Schiphol di Amsterdam ha promesso di risarcire migliaia di passeggeri che hanno perso il volo a causa delle enormi code ai controlli di sicurezza dell'aeroporto.

L'aeroporto si è detto pronto a pagare il risarcimento, che secondo gli esperti ammonterà a centinaia di milioni di euro. Il risarcimento si applica ai passeggeri che sono arrivati ​​in aeroporto in tempo per i voli tra il 23 aprile e l'11 agosto 2022, ma hanno perso il volo a causa di tempi di attesa eccessivamente lunghi ai controlli di sicurezza.

Schiphol ha promesso di coprire un'ampia gamma di spese, compresi i supplementi relativi alla modifica della prenotazione dei voli, l'organizzazione di viaggi alternativi e le spese per l'alloggio e i pasti. La direzione dell'aeroporto non ha menzionato gli importi compensativi per ciascun passeggero. Ma il numero di passeggeri che hanno perso un volo per tre mesi e mezzo è di migliaia.

"Molte persone non vedevano l'ora di andare in vacanza all'estero, soprattutto dopo due anni di COVID-19. Siamo molto dispiaciuti che alcune persone abbiano perso il volo a causa delle lunghe code ai controlli di sicurezza", ha affermato il CEO di Schiphol Dick Benschop.

I passeggeri che vogliono ricevere il rimborso delle spese legate al caos dell'aeroporto di Amsterdam avranno tempo fino al 30 settembre per presentare reclami.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.