Compri da EMAG, Giornate della moda, elefante.ro, Libris.ro attraverso i nostri link di affiliazione e aiuta a finanziare il sito airlinestravel.ro. Non ti costa nulla in più, ma ci aiuta a sviluppare questo progetto. Grazie!

Voli cancellati o in ritardo? >>Richiedi un risarcimento ORA<< per volo in ritardo o cancellato e puoi ricevere fino a 600 € di risarcimento!

L'Unione europea rimuoverà gli Stati Uniti dall'elenco dei paesi terzi epidemiologicamente sicuri

0 303

Due funzionari dell'Unione europea hanno confermato a Reuters che lunedì verrà presa la decisione di rimuovere un totale di sei paesi dall'elenco dei paesi terzi epidemiologicamente sicuri, compresi gli Stati Uniti.

La rimozione dall'elenco significa che i paesi dell'UE reimposteranno un divieto di ingresso per i viaggiatori provenienti da questi paesi, in modo che non possano più entrare senza restrizioni per scopi non essenziali, come turismo e affari.

Secondo Reuters, la decisione di ripristinare il divieto ai viaggiatori di entrare negli Stati Uniti è stata presa venerdì 27 agosto, ma sarà ufficialmente annunciata lunedì 30 agosto. L'elenco completo dei paesi interessati è il seguente:

  • Israele
  • Kosovo
  • Libano
  • Montenegro
  • Macedonia settentrionale
  • Stati Uniti

Negli Stati Uniti, che hanno una popolazione di 328,2 milioni, dall'inizio della pandemia sono stati rilevati un totale di 38 casi di COVID-158, di cui 495 nuovi casi segnalati nelle ultime 19 ore.

Mentre Israele, che ha finora vaccinato circa l'80% della sua popolazione di circa 9 milioni, ha registrato 8.078 casi nelle ultime 24 ore, con il numero dei contagiati dall'inizio della pandemia che ha superato 1.

L'elenco dell'UE dei paesi terzi epidemiologicamente sicuri è un elenco di paesi non UE/SEE considerati sicuri a causa della pandemia di coronavirus a causa dei bassi tassi di infezione e si raccomanda agli Stati membri di riaprire le frontiere per i viaggi non essenziali in questi paesi. zona.

L'elenco viene riesaminato ogni due settimane e gli Stati membri non sono legalmente obbligati ad applicarlo. I residenti di Andorra, Monaco, San Marino e Vaticano sono invece considerati residenti nell'UE.

L'elenco è attualmente composto dai seguenti 23 paesi: Albania, Armenia, Australia, Azerbaigian, Bosnia ed Erzegovina, Brunei, Canada, Israele, Giappone, Giordania, Libano, Montenegro, Nuova Zelanda, Qatar, Moldavia, Macedonia settentrionale, Arabia Saudita, Serbia, Singapore, Corea del Sud, Ucraina, Stati Uniti d'America.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.