La dichiarazione epidemiologica sarà sostituita dal modulo di ingresso digitale in Romania!

1 3.028

Fino ad ora, i passeggeri in arrivo dalla zona gialla/rossa dovevano compilare una dichiarazione epidemiologica che veniva verificata all'ingresso in Romania. Potrebbe essere compilato in formato elettronico o cartaceo. Il bello è che, una volta sostituito dal modulo di ingresso digitale in Romania, le code e gli ingorghi spariranno da aeroporti e dogane, almeno non saranno più checkpoint DSP.

A partire da lunedì 20 dicembre 2021, i cittadini che entrano in Romania non dovranno più compilare la dichiarazione epidemiologica, finora verificata ai valichi di frontiera, in quanto tutti i dati della dichiarazione epidemiologica si trovano in modulo di iscrizione digitale in Romania

Il modulo di ingresso digitale in Romania ridurrà i tempi di attesa ai valichi di frontiera poiché i cittadini dovranno passare un unico filtro, non due come prima, poiché la verifica dei dati viene eseguita automaticamente. 

Il modulo di iscrizione digitale in Romania (PLF) entrerà in vigore il 20 dicembre 2020 e può essere compilato elettronicamente nella domanda https://plf.gov.ro, a partire dal 19 dicembre, in modo che tutti i cittadini che vengono nel Paese abbiano tempo sufficiente per accedervi. 

Il modulo, sviluppato da STS sulla base delle esigenze operative stabilite dalle autorità sanitarie, non deve essere stampato perché al momento dell'attraversamento dei valichi di frontiera, durante la scansione della carta d'identità/passaporto, consentirà di visualizzare i dati del modulo in Frontiera Applicazione informatica della polizia. 

Ti ricordiamo che questo modulo deve essere compilato entro e non oltre 24 ore prima della presentazione ai valichi di frontiera. I dati devono essere inseriti correttamente perché il sistema informatico è interconnesso con il DEPABD e la Polizia di Frontiera per la convalida dei dati di identità e i Corona-form, l'applicazione dove vengono trovate, isolate o messe in quarantena le persone contagiate da SARS-CoV-2. 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.