La Norvegia ha eliminato la quarantena per Polonia, Romania e parti della Finlandia

0 266

Aereo in ritardo? Il volo è stato cancellato? >>Richiedi un risarcimento ora<< per il volo
ritardato o annullato! Puoi ottenere fino a 600€!

A seguito della raccomandazione dell'Istituto nazionale di sanità pubblica in Norvegia, a partire dal 21 giugno, Polonia, Romania e alcuni distretti ospedalieri in Finlandia (Ostrobotnia centrale, Savo meridionale, Häme centrale, Kymmendalen, Pirkanmaa) e Finlandia sudoccidentale sono stati spostati nella lista gialla .

Secondo le normative dell'Istituto Superiore di Sanità, chi entra nel territorio norvegese di uno dei Paesi in lista gialla deve registrarsi prima di arrivare nel Paese ed essere testato alla frontiera, ma non c'è obbligo di quarantena.

Il Ministero degli Affari Esteri raccomanda ai cittadini e ai residenti norvegesi di evitare viaggi non essenziali. Dal 5 luglio i norvegesi potranno viaggiare nell'area Schengen e nel Regno Unito, e per i paesi al di fuori dell'area Schengen il divieto sarà esteso fino al 10 agosto.

La Norvegia ha rimosso la quarantena per Polonia, Romania e parti della Finlandia dal 21 giugno.

Inoltre, a partire dal 5 luglio, i paesi con meno di 50 casi di infezioni da COVID-19 ogni 100.000 persone nelle ultime due settimane e in cui meno del 4% di tutti i test sono positivi verranno inseriti nella lista verde. . Norme simili si applicano ai viaggiatori provenienti da un Paese con meno di 75 casi ogni 100.000 persone negli ultimi 14 giorni e in cui meno dell'1% di tutti i test è risultato positivo.

Le persone che viaggiano da un paese sulla lista verde non devono più essere messe in quarantena quando arrivano in Norvegia. Inoltre, le persone che risiedono in un paese della lista verde e che vi hanno vissuto negli ultimi dieci giorni prima del viaggio in Norvegia possono entrare senza restrizioni, indipendentemente dalla loro nazionalità.

L'11 giugno, le autorità norvegesi hanno annunciato che coloro che sono completamente vaccinati, così come i viaggiatori che si sono ripresi negli ultimi sei mesi, non dovranno più isolarsi all'arrivo. Tuttavia, tutti sono ancora tenuti a testare alla frontiera prima di entrare in Norvegia.

Il Paese è pronto a collegarsi tecnicamente al gateway EUDCC per il rilascio del "Certificato digitale UE COVID", il termine fissato dall'UE scadrà ai primi di luglio. Fino ad oggi, la maggior parte dei paesi dell'UE si è connessa presso l'EUDCC, e paesi come Francia, Paesi Bassi, Irlanda, Svezia, Romania, Slovenia e Norvegia, sono pronti per iniziare a rilasciare il documento mentre Finlandia e Ungheria sono ancora in fase di test.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati dei tuoi commenti.