La nuova compagnia aerea italiana - ITA (nuova Alitalia) - ha ricevuto il Certificato di Operatore Aereo (AOC)

0 1.103

Il successore di Alitalia, Italia Trasporto Aereo (ITA), ha ricevuto il permesso di iniziare il volo dopo che l'ENAC ha rilasciato il certificato di operatore aereo (AOC) al nuovo vettore.

Italiaigi Di Palma ha dichiarato che "la speranza è che il nuovo vettore nazionale a giocare un ruolo nella ripresa del settore, dando un contributo significativo al superamento delle difficoltà causate dalla crisi pandemica”.

Dal fallimento di Alitalia nel 2017, il vettore ha cercato di tornare sulla linea di galleggiamento, prima quando l'Italia ha cercato un acquirente per la compagnia aerea, poi dopo la sua nazionalizzazione, all'inizio della pandemia di COVID-19. Infine, ha ricevuto l'approvazione del rilancio all'inizio di quest'anno, dopo aver soddisfatto i criteri di "interruzione economica".

ITA (nuova Alitalia) ha ricevuto il Certificato di Operatore Aereo (AOC).

In un business plan redatto a luglio, l'ITA ha affermato che inizierà ad operare i voli - ufficialmente - il 15 ottobre, con una flotta di 52 aeromobili. Conforme piano aziendale 2021-2025, la flotta ITA aumenterà a 78 aeromobili entro il 2022 e 105 entro la fine del 2025.

Alitalia è sotto tutela fallimentare dal 2017, senza trovare un investitore. L'Italia ha dovuto pompare centinaia di milioni di euro per mantenere l'azienda sul mercato, soldi che non sono mai stati restituiti e su cui la Commissione europea sta indagando se si trattasse di aiuti di Stato, anche se non ha ancora deciso nulla.

Inoltre, Alitalia ha ricevuto circa dallo scorso anno 300 milioni di euro in aiuti alle imprese colpite dalla pandemia di coronavirus, con l'approvazione di Bruxelles.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.