La storia della giornata: da pilota a venditore di mobili.

0 279

Solo un mese dopo il primo volo, la carriera di pilota di Maxim De Leeuw si è conclusa. Dopo aver finalmente realizzato il suo sogno d'infanzia di diventare un pilota di linea alla Corendon Dutch Airlines, Maxim ha cambiato i suoi piani per il futuro e ha iniziato a sviluppare la propria start-up.

Da sempre affascinato dalla tecnologia e dal trasporto aereo, nel marzo 2020, dopo oltre due anni di addestramento, Maxim ha completato il corso di pilota per Boeing 737-8000.

Tuttavia, la carriera di pilota di Maxim è durata solo un mese. La compagnia aerea ha risolto il suo contratto a causa della pandemia di Covid-19, nonostante l'enorme investimento della compagnia nel processo di formazione.

"Preferirei che mi licenziasse piuttosto che pagarmi e la compagnia aerea fallisse".

"Quando abbiamo iniziato a volare per la compagnia aerea, si parlava di una pandemia. […] All'inizio, sono rimasto deluso nel sentire che ero stato licenziato, ma […] era logico per loro farlo. Preferisco che mi licenzi piuttosto che pagarmi e la compagnia fallisca. […] L'azienda ha fatto un enorme investimento su di me e so che se avessero potuto tenermi, l'avrebbero fatto. ", ha detto Maxim.

Anche quando Maxim si rese conto che avrebbe potuto ottenere la certificazione di istruttore di volo, ma che non avrebbe avuto un lavoro, il giovane primo ufficiale non perse la speranza di tornare a pilotare aerei della stessa compagnia aerea.

"Ho lasciato la compagnia aerea sapendo che da un momento all'altro sarò assunto di nuovo e ricomincerò a pilotare aerei per la stessa compagnia aerea"., ha aggiunto Maxim.

"Il pilota si è reso conto che trovare un lavoro in un altro settore sarebbe stato impossibile".

La-storia-del-giorno-dal-pilota-al-venditore-di-mobili

Il pilota si è reso conto che trovare un lavoro in un altro settore sarebbe stato impossibile perché i datori di lavoro capivano che quando si fosse presentata l'opportunità, Maxim sarebbe tornato al suo vecchio lavoro. Il pilota è tornato a casa dei suoi genitori in Belgio e ha ricevuto un'offerta per tornare al suo primo lavoro come venditore in un negozio di mobili.

L'incertezza nel settore dell'aviazione ha incoraggiato Maxim ad avviare un'attività secondaria. Dopo molti mesi di riflessione, il pilota si rese conto che doveva trovare altre attività redditizie oltre all'aviazione. Quindi, Maxim ha deciso di avviare un'attività di pubblicità e consulenza chiamata Flight Goal.

Maxim afferma che l'obiettivo principale della sua attività è portare il modello mentale specifico che i piloti utilizzano nell'aviazione ad altre società, oltre a creare contenuti specifici, come le riprese e il montaggio di spot pubblicitari aziendali.

Anche se l'attività è ancora agli inizi, Maxim non necessita di investimenti iniziali significativi.

"Mi sono preso il tempo per vedere cosa avrei potuto fare se l'aviazione non fosse più un'opzione per me. Ecco perché recentemente ho deciso di avviare un'attività in proprio, che potrò gestire anche se sono un pilota. Fondamentalmente, porto la mentalità aeronautica nelle attività quotidiane. […] Una volta che volerò di nuovo, sarò ancora in grado di combinare queste due attività fornendo ai miei clienti servizi dal loro set di abilità. "

Sebbene abbia l'ambizione di sviluppare ed espandere la sua start-up per acquisire più clienti nei prossimi anni, Maxim afferma che il desiderio di diventare un pilota è ancora in cima alla sua lista di priorità. Per rimanere un professionista competitivo, Maxim continua a imparare i segreti dell'aviazione.

"MY COVID STORY" - un progetto di marca www.aerotime.aero che airlinestravel.ro supporta e siamo felici di portare queste storie oltre.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.