La tradizione dei canti natalizi, a livello globale!

0 286

Mancano pochi giorni al Natale, occasione in cui la gente canterà e celebrerà la nascita del Signore. In questo articolo faremo un giro in slitta intorno al mondo alla scoperta delle tradizioni e dei canti di diverse nazioni.

I canti natalizi furono cantati per la prima volta in Europa migliaia di anni fa. Ma questi non erano canti natalizi, ma canzoni pre-cristiane/pagane, cantate durante le celebrazioni del solstizio d'inverno mentre la gente ballava. Il solstizio d'inverno è il giorno più corto dell'anno, di solito intorno al 22 dicembre. I canti sono stati scritti e cantati in tutte e quattro le stagioni, ma solo la tradizione di cantarli a Natale è sopravvissuta.

La storia dei canti

Il Natale, che commemora la nascita di Gesù, iniziò quindi a essere celebrato contemporaneamente al solstizio, così i primi cristiani iniziarono a cantare canzoni cristiane invece di quelle precristiane/pagane. Nel 129, un vescovo romano disse che una canzone chiamata "Inno degli angeli" doveva essere cantata durante una funzione natalizia a Roma. 

Un altro famoso inno natalizio fu scritto nel 760 da Comas di Gerusalemme per la Chiesa greco-ortodossa. Subito dopo, molti compositori di tutta Europa iniziarono a scrivere "Christmas Carols". Tuttavia non piacevano a molti perché erano tutte scritte e cantate in latino, una lingua che le persone normali non potevano capire. Nel Medioevo (1200), la maggior parte delle persone aveva perso completamente interesse a celebrare il Natale.

A partire dal 1223, San Francesco d'Assisi pose le basi per le rappresentazioni della Natività in Italia. Le storie di questi pezzi venivano raccontate attraverso il canto, dando così vita ai nuovi canti e usanze natalizie. I nuovi canti si diffusero in Francia, Spagna, Germania e altri paesi europei.

Nuove tradizioni e canti natalizi

Il canto natalizio più antico della nuova generazione di tradizioni natalizie è stato scritto nel 1410. Sfortunatamente, ne esiste ancora solo un piccolissimo frammento. Il canto parlava di Maria e Gesù che incontravano persone diverse a Betlemme. La maggior parte dei canti natalizi di questo periodo e del periodo elisabettiano sono favole, basate molto vagamente sulla storia del Natale, sulla sacra famiglia, ed erano viste come intrattenimento piuttosto che come canzoni religiose. Di solito venivano cantati nelle case piuttosto che nelle chiese! 

I canti e i canti natalizi tradizionali sono una tradizione da secoli, da quando si sono evoluti dai canti pagani del solstizio d'inverno che segnavano la stagione fredda. Ma questa tradizione di caroling è stata adottata anche da altri paesi a livello globale, indipendentemente dalle tradizioni cristiane.

Di conseguenza, i canti natalizi vengono cantati in molti paesi, tra cui Inghilterra, Irlanda e Galles; Stati Uniti e Canada; Paesi sudamericani; la maggior parte dei paesi europei, tra cui Germania, Spagna, Grecia, Romania, Croazia e Repubblica Ceca; Russia, ma anche in diverse nazioni africane, tra cui Repubblica Democratica del Congo, Zambia e Malawi.

Gli unici Paesi che non osservano il Natale come festa religiosa sono Afghanistan, Cina (tranne Hong Kong e Macao), Iran, Israele, Giappone, Laos, Mongolia, Marocco, Corea del Nord, Pakistan, Qatar, Arabia Saudita, Turchia, Emirati Arabi Uniti Emirati e Vietnam. Ed è facile da capire, visto che anche noi non celebriamo certe feste religiose associate a quei paesi. Ma torniamo ai tradizionali canti natalizi!

Canti natalizi in Gran Bretagna, Canada, Stati Uniti o Australia

Nel Regno Unito, i canti natalizi sono una parte importante della celebrazione del Natale. Dalla fine di novembre o all'inizio di dicembre fino al giorno di Natale, i canti vengono cantati nelle scuole e nei servizi, compreso il servizio tradizionale. I canti natalizi vengono cantati anche in spazi pubblici interni ed esterni, anche da cantori che vanno di porta in porta per raccogliere denaro per beneficenza. Le nazioni celtiche del Galles e dell'Irlanda hanno i loro canti natalizi!

La tradizione del canto natalizio britannico è stata adottata anche dal Canada o dagli Stati Uniti. Molti canti famosi, tra cui "O Little Town of Bethlehem" e "Away In A Manger" hanno le loro versioni con melodie diverse negli Stati Uniti, e il famoso "It Came Upon a Midnight Clear" è un canto americano scritto da American pastore Edmund Sears.

In Australia, la tradizione dei canti natalizi è stata adattata alla stagione estiva. Essendo un paese nell'emisfero australe, non puoi cantare l'inverno a Natale, con temperature torride fuori. I cantautori australiani hanno affrontato questa festività piuttosto surreale e fuori stagione e hanno composto nuovi canti natalizi che riflettono il paesaggio estivo australiano. Canti come "A Christmas Day" e "The Three Drovers" riflettono il polveroso paesaggio desertico dell'Australia.

Canti dalla Grecia e da Cipro

In Grecia ea Cipro c'è una tradizione per i bambini che cantano canti natalizi alla vigilia di Natale, a Capodanno e all'Epifania (5 gennaio). Un po' come il dolcetto o scherzetto di Halloween, i bambini che cantano di solito chiedono un dolcetto in cambio della promessa di tornare l'anno successivo per esaudire i loro desideri musicali.

Canti dalla Romania

"I canti rappresentano la Natività vissuta dal popolo. A volte questa esperienza è più colta, a volte più semplice, ma se analizziamo il messaggio dei canti natalizi scopriamo, indipendentemente dalla loro forma, parola per parola i vangeli che presentano nei dettagli la Natività. Il significato dei canti deriva dalla gioia con cui le persone si vestono spiritualmente durante questo periodo per segnare la venuta del Signore dal cielo sulla terra.

Siamo felici ed entusiasti quando riceviamo un ospite, invitato o non invitato. Quali parole possono trasmettere l'emozione che proviamo ad Eva, quando nasce il bambino Gesù? Esprimiamo questa gioia attraverso canti e doni. Insomma, i canti hanno il ruolo di trasmettere la gioia sconfinata che Dio è con noi", afferma Dan Damaschin, sacerdote di Iesian, citato da adevarul.ro/.

La tradizione dei canti natalizi risale a migliaia di anni e ci piace ancora oggi. Indipendentemente dalla nazionalità o dalla religione, dopo tutto, il Natale può anche essere una celebrazione culturale, sociale, con un focus sulle buone azioni, la tolleranza e la luce nell'anima.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.