La legge Green Pass in Italia colpisce i passeggeri sui voli verso la Romania

4 7.046

A partire dal 6 agosto, il Green Pass (riconosciuto anche come Certificato Digitale UE COVID-19) è obbligatorio in una varietà di spazi pubblici chiusi e affollati in Italia. Dal 1° settembre il Green Pass è obbligatorio anche su treni, traghetti e aerei. Il Green Pass è richiesto anche per gli italiani che vogliono volare tra i paesi dell'UE, nell'ambito dell'UEDCC. Non è ancora chiaro se far passare o meno il Green Pass sui voli per la Romania, ma oggi diversi passeggeri, che sono volati in Romania, sono stati interessati dalla nuova regola del Green Pass.



Per la maggior parte degli italiani vaccinati contro il COVID-19, ottenere il Certificato Digitale UE COVID-19 era una semplice formalità. Tuttavia, c'erano molte persone che hanno avuto difficoltà a rilasciare il Green Pass perché non sono state trovate nel sistema. L'ottenimento del certificato ha dato loro molte difficoltà, nel contesto in cui era necessario l'accesso a vari spazi chiusi, compresi i negozi.

Con l'allargamento dell'utilizzo del Green Pass, sempre più italiani lamentano problemi con il sistema e in fase di rilascio del certificato.

Le autorità italiane hanno deciso di imporre il Green Pass nella speranza che sempre più persone vengano vaccinate in modo che le cose siano semplici per tutti. Gli unici esentati dalla vaccinazione sarebbero i giovani sotto i 12 anni.

Il certificato digitale UE COVID-19 può essere ottenuto:

  • basata sulla vaccinazione completa con un vaccino autorizzato dall'EMA. Per vaccinazione completa si intende la somministrazione di dosi di vaccino secondo il produttore e 15 giorni dopo l'inoculazione.
  • coloro che non sono stati vaccinati possono ottenere il certificato digitale basato su un risultato negativo di un test dell'antigene PCR o anti-COVID-19, non più vecchio di 48 ore.
  • coloro a cui è stato diagnosticato il nuovo coronavirus possono ottenere il certificato digitale basato su prove di guarigione negli ultimi sei mesi.

Il rifiuto di conformarsi, sia da parte dei clienti che degli imprenditori, può comportare una multa fino a 1.000 euro.

Il problema è che migliaia di italiani non riescono ancora ad ottenere il certificato digitale e, di conseguenza, le loro attività sono limitate a causa di un sistema imperfetto.

Le autorità italiane hanno annunciato che il programma Green Pass è stato un successo, rilevando che in tre giorni sono stati scaricati 20 milioni di certificati. Tuttavia, molti altri non sono riusciti a farlo, sebbene ne abbiano diritto.

La frustrazione degli italiani è alta, alimentata dalle nuove regole imposte o dall'impossibilità di rispettarle.

Commenti 4
  1. Pop dice

    Ciao
    In Italia il certificato verde non è richiesto per entrare nei negozi.
    Non capisco perché i rumeni che volano dall'Italia alla Romania abbiano problemi se non hanno il certificato verde. Secondo viaggiaresicuri.it, l'Italia è il Paese verde per la Romania ed è per questo che per entrare in Romania provenendo dall'Italia sono necessari solo il biglietto aereo e la carta d'identità. Se sono richiesti altri documenti, è abuso.
    Sei ben informato?

    1. Sorin dice

      Dal 6 agosto l'Italia ha adottato una legge Green Pass per facilitare l'accesso per le persone immunizzate o testate in spazi chiusi, aree pubbliche, aree affollate e anche attraverso centri commerciali e negozi. Sì, non è richiesto nei piccoli negozi, nei negozi di alimentari o non era richiesto fino ad oggi, ma è bene avere il certificato. Riguardo ai problemi, forse non hai scoperto che oggi l'Italia ha esteso l'applicazione del Green Pass a treni, aerei e traghetti. Vale sui voli nazionali, ovviamente. Ma le autorità hanno parlato anche di voli internazionali, e oggi Wizz Air ha richiesto il Green Pass a chi è partito dall'Italia per la Romania in base alla legge italiana.

      Abbiamo ricercato, ci siamo informati 😀

  2. Pop dice

    In Italia i certificati verdi non sono richiesti nei negozi. Google farà chiarezza.
    Ho scoperto ora che in Italia è richiesto un certificato verde per imbarcarsi su qualsiasi volo (nazionale o internazionale). Anche se hanno detto che avrebbero chiesto solo voli nazionali (o almeno così ho capito). Quindi sei ben informato.

    1. Sorin dice

      Eravamo in Italia e nei negozi più grandi veniva controllato il Green Pass :).

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.