Elenco delle compagnie aeree soggette a un divieto operativo all'interno dell'Unione Europea

3 194

Grazie agli efficaci standard europei di sicurezza aerea, lo spazio aereo europeo è tra i più sicuri al mondo. sebbene Unione Europea e gli Stati membri stanno collaborando con le autorità competenti in materia di sicurezza aerea in altri paesi per migliorare gli standard di sicurezza in tutto il mondo, ci sono ancora alcune compagnie aeree che continuano a operare in condizioni inferiori ai requisiti minimi di sicurezza.

Negli ultimi anni 3, il tuo volo è stato ritardato di più di 3 ore o il tuo volo è stato cancellato? Richiedi ora danni legali fino a € 600!

sede Comisia_Europeana

Per migliorare ulteriormente le condizioni di sicurezza aerea in Europa, Commissione europea, in consultazione con le autorità competenti in materia di sicurezza aerea degli Stati membri, ha deciso di imporre un divieto operativo nel territorio della Comunità alle compagnie aeree che non rispettano le norme di sicurezza.

Su 10 luglio 2013, Commissione europea aggiornato per la ventunesima volta l'elenco europeo delle compagnie aeree che sono soggetti a un divieto o a restrizioni operative nell'Unione europea, noto come "elenco di sicurezza aerea dell'UE". A seguito del miglioramento della situazione della sicurezza nelle Filippine, Philippine Airlines è la prima compagnia aerea in questo paese a cui è stato nuovamente consentito l'accesso allo spazio aereo europeo. Lo stesso vale per la compagnia aerea venezuelana Conviasa, che era soggetto a un divieto di 2012. Sono stati rilevati progressi anche in Libia, ma le autorità libiche hanno concordato che i vettori libici non dovrebbero essere autorizzati a operare voli in Europa prima di essere completamente ricertificati nell'Unione europea.

Commissario Siim Kallas, Vicepresidente della Commissione, responsabile dei trasporti, ha dichiarato:

"L'elenco di sicurezza aerea dell'UE è stato progettato per la protezione dello spazio e dei cittadini europei, ma può anche servire da segnale di allarme per paesi e compagnie aeree la cui situazione di sicurezza aerea lo rende desiderabile. Oggi abbiamo confermato il nostro desiderio di rimuovere dall'elenco paesi e compagnie aeree se dimostrano un reale impegno e la capacità di applicare gli standard di sicurezza internazionali in modo sostenibile. Oltre alle Filippine, al Venezuela e alla Mauritania, anche altri paesi africani hanno mostrato buoni segnali di progresso in questa direzione. "

Tenendo conto del miglioramento della sorveglianza della sicurezza aerea fornito dalle autorità competenti delle Filippine e della capacità del vettore aereo Philippine Airlines per garantire l'effettiva conformità alle pertinenti norme di sicurezza aerea e in seguito a una visita di valutazione della sicurezza del sito nel giugno dello scorso anno, è stato deciso di revocare il divieto relativo a questo vettore registrato nelle Filippine. Il divieto rimane in vigore per tutti gli altri vettori registrati nelle Filippine.

Conviasa, una compagnia aerea registrata in Venezuela, è stata anche rimossa dall'elenco UE per la sicurezza aerea dopo aver risolto con successo gravi carenze di sicurezza che hanno portato a questo divieto operativo dello spazio aereo dell'UE ad aprile 2012. Questi miglioramenti sono stati confermati durante le consultazioni con la Commissione e l'Agenzia europea per la sicurezza aerea (EASA), nonché attraverso recenti audit da parte di Spagna e Spagna. Organizzazione internazionale dell'aviazione civile (ICAO) in Venezuela.

La Mauritania è diventata a dicembre 2012 il primo paese ad essere completamente rimosso dall'elenco UE per la sicurezza aerea, un elenco che appare su 2010. I miglioramenti che hanno portato a questa decisione sono stati verificati in loco durante una visita di valutazione della sicurezza da parte della Commissione in aprile 2013.

Inoltre, si sono tenute consultazioni con le autorità dell'aviazione civile in Libia. Il Comitato ha compiuto progressi in questa direzione, ma le autorità dell'aviazione civile libica hanno concordato di mantenere le restrizioni volontarie applicabili a tutti i vettori aerei in Libia. Questa restrizione volontaria esclude le compagnie aeree libiche dal volo verso l'UE fino a quando non saranno completamente ricertificate in conformità con gli standard di sicurezza internazionali. L'attuazione di queste misure sarà attentamente monitorata dalla Commissione e dal Comitato europeo per la sicurezza aerea.

La Commissione ha inoltre elogiato i progressi soddisfacenti realizzati in Sudan e Mozambico. La Commissione ha riconosciuto gli sforzi delle autorità di controllo della sicurezza nella Repubblica democratica del Congo, in Indonesia, Kazakistan, Libia, Mauritania, Mozambico, Filippine, Russia e Sudan per riformare il loro sistema di aviazione civile e migliorare la sicurezza, al fine di infine, garantire l'efficace applicazione delle norme di sicurezza internazionali. La Commissione continua a fornire attivamente sostegno e assistenza a tali riforme, in collaborazione con l'ICAOOrganizzazione internazionale dell'aviazione civile (ICAO)), con gli Stati membri dell'UE e l'AESA.

Ulteriori aggiornamenti all'elenco di sicurezza aerea dell'UE sono stati apportati in seguito alla rimozione dall'elenco delle compagnie aeree esistenti e all'aggiunta di nuove compagnie recentemente istituite in un certo numero di paesi vietati: Repubblica Democratica del Congo, Indonesia , Kirghizistan, Mozambico, Sudan e Filippine.

Infine, Allegato B all'elenco UE per la sicurezza aerea (che contiene vettori autorizzati ad operare nell'UE ma soggetti a rigorosi limiti e condizioni) è stato modificato per riflettere il rinnovo della flotta Air Madagascar (autorizzata a utilizzare un aeromobile aggiuntivo) e della flotta Air Astana in Kazakistan (ex velivolo Fokker). che non sono più in uso sono stati rimossi dall'appendice).

La decisione della Commissione si basava sull'opinione unanime del Comitato europeo per la sicurezza aerea cui hanno partecipato esperti di sicurezza di ciascuno degli Stati membri di 28, nonché di Norvegia, Islanda, Svizzera ed EASA.

Versione aggiornata dell'elenco di sicurezza aerea dell'UE comprende tutte le compagnie aeree certificate 20 per un totale di 278 di compagnie aeree che hanno un divieto totale di spazio aereo nell'UE: Afghanistan, Angola, Benin, Congo, Repubblica Democratica del Congo, Gibuti, Guinea Equatoriale, Eritrea, Gabon ( ad eccezione di tre vettori aerei con determinate restrizioni e condizioni), Indonesia (ad eccezione di cinque vettori), Kazakistan (ad eccezione di un vettore con determinate restrizioni e condizioni), Kirghizistan, Liberia, Mozambico, Filippine (escluso il vettore), Sierra Leone, São Tomé e Principe, Sudan, Swaziland e Zambia. L'elenco comprende anche due singole compagnie aeree: Blue Wing Airlines in Suriname e Meridian Airways in Ghana, per un totale di 280 complessive di compagnie aeree.

Inoltre, l'elenco comprende dieci compagnie aeree soggette a restrizioni operative e pertanto autorizzate a operare nell'UE a condizioni rigorose: Air Astana dal Kazakistan, Afrijet, Gabon Airlines şi SN2AG dal Gabon, Air Koryo dalla Repubblica popolare democratica di Corea, Airlift International dal Ghana, Servizio aereo delle Comore dalle Comore, Iran Air dall'Iran, TAAG Angolan Airlines dall'Angola e Air Madagascar dal Madagascar.

Commenti 3
  1. [...] Dopo tre anni di divieti, Philippine Airlines si sta preparando a riprendere i voli verso sei destinazioni in Europa. A seguito del miglioramento della situazione della sicurezza nelle Filippine, la Commissione europea ha deciso di revocare il divieto operativo nello spazio UE del vettore ... [...]

  2. […] Ad agosto, abbiamo annunciato che Philippine Airlines riprenderà i voli verso sei destinazioni in Europa: Amsterdam, Francoforte, Londra, Madrid, Parigi e Roma. La Commissione europea ha deciso di revocare il divieto operativo nello spazio UE del vettore ... [...]

  3. […] Su 29 totale di incidenti (10%) hanno interessato le compagnie aeree della "lista nera" dell'UE. L'Africa rimane il continente con il maggior numero di incidenti aerei legati al numero di voli.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati dei tuoi commenti.

Cinese (tradizionale)IngleseFranceseTedescoLezioniPortogheserumenoRussianSpagnoloturco