Elenco dei paesi su aree rosse e gialle (National Institute of Public Health Romania) (24 marzo 2020)

Elenco dei paesi su aree rosse e gialle (National Institute of Public Health Romania) (24 marzo 2020)

0 1.417

La pandemia di Coronavirus si diffonde in modo allarmante rapidamente ogni giorno. Migliaia di nuovi casi vengono annunciati in tutto il mondo, ma principalmente in Europa. Finora 395,500 le persone sono state rilevate con il nuovo virus COVID-19, di cui 17,229 sono morti di nuovo 103,719 hanno guarito.

Per circa 2 mesi, la Cina - la regione di Hubei è stata l'epicentro dell'epidemia. E per circa 4 settimane l'epicentro si è trasferito in Europa, in particolare in Italia. E da qui nella maggior parte dei paesi europei e di altri continenti. E a livello globale, la pandemia di Coronavirus è stata decretata.

E, inevitabilmente, il virus COVID-19 è arrivato in Romania. Attualmente sono stati segnalati 762 casi, di cui 79 guariti e 8 decessi. E sicuramente il numero di infetti aumenterà.

Per limitare la diffusione del virus e controllare la situazione di coloro che arrivano in Romania, Istituto nazionale di sanità pubblica diviso i paesi e le aree interessate in colori: rosso e giallo.

Elenco dei paesi nelle aree rosse e gialle

Elenco dei paesi nelle aree rosse e gialle

Obbligo di chi arriva dalle aree sopra menzionate

Se vieni in Romania da un paese o una regione nella zona rossa, entrerai automaticamente in quarantena istituzionalizzata per 14 giorni, ovvero in luoghi appositamente predisposti di guardia.

Le persone in quarantena, come misura per impedire la diffusione di COVID-19, che lasciano il luogo in cui sono state collocate, senza l'approvazione delle autorità competenti, vengono messe in quarantena per un nuovo periodo di 14 giorni.

Se vieni in Romania da un paese o una regione nell'area gialla, verrai automaticamente isolato a casa per 14 giorni. Ai sensi dei nuovi decreti, non ti è permesso lasciare la tua casa.

Individui isolati a casa, come misura per prevenire la diffusione di COVID-19, che lasciano il luogo in cui sono stati collocati, senza l'approvazione delle autorità competenti, sono considerati persone con un aumentato rischio di contagiosità e sono guidati dalle forze dell'ordine e messi in quarantena. istituzionalizzato, sotto scorta.

Le misure di cui sopra non esentano le persone dalla violazione o dalla responsabilità penale. Maggiori dettagli su decreto militare!

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati dei tuoi commenti.