Più incidenti e inconvenienti o più copertura mediatica?

0 295

Scrivo su Airlinestravel.ro da 8 anni. Ho pubblicato migliaia di notizie, articoli ed editoriali su voli, aerei, compagnie aeree, aeroporti, persone nel settore dell'aviazione e tutto ciò che riguarda l'industria aeronautica. Il nostro focus è sull'aviazione civile.

Per tutto questo tempo di cui ho scritto incidenti e inconvenienti causati dall'aviazione. Dobbiamo essere consapevoli che nessuno e nulla è immateriale. Inevitabilmente, anche gli aeroplani falliscono, le persone commettono errori, errori a terra o in volo. È vero che l'aereo è il mezzo di trasporto pubblico più sicuro, una dichiarazione dimostrata dalle statistiche.

Le possibilità di essere coinvolti in un incidente / incidente aereo sono molto basse, ma può succedere in qualsiasi momento. Non vogliamo spaventare nessuno, ma vogliamo incoraggiare le persone a volare, ma anche a rendersi conto dei rischi. Facciamo in modo che le persone prestino attenzione ai compagni di bordo, al rispetto le regole di base quando si viaggia in aereo.

Più incidenti e inconvenienti nel settore dell'aviazione?

Durante gli 8 anni di attività, mi è stato ricordato il primo incidente aereo con le vittime che ho pubblicato su AirlinesTravel. Si tratta crollo di un Boeing 737-200, in Pakistan. 127 passeggeri hanno perso la vita. Era una storia breve, ma eccitante. Poi ce ne furono altri, ma le emozioni rimasero.

Ho scritto di aeroplani coinvolti in gravi turbolenze, aerei fuori pista, aerei inghiottiti dalle fiamme. Abbiamo pubblicato informazioni su diversi incidenti e incidenti accaduti a terra o durante il volo. Le più comuni sono state emergenze mediche, depressurizzazioni, incidenti con uccelli, ecc. Ma i piloti sono addestrati per questi casi.

Vale la pena ricordare che non ho nemmeno scritto di tutti gli incidenti e gli incidenti registrati nel settore dell'aviazione. Molti di loro erano minori, senza vittime ed è naturale che non possiamo nemmeno coprire tutti gli eventi spiacevoli in tutto il mondo. Ad esempio, ci sono incidenti periodici in cui 2 o più aerei toccano terra, tamponando leggermente. Ogni giorno si svolgono eventi meno piacevoli, ma non sono oggetto di notizie.

Ad esempio, l'anno 2020 non è iniziato troppo bene per l'industria aeronautica. L'8 gennaio a Il Boeing 737-800 UIA si è schiantato vicino a Teheran. Dopo il tragico evento, 176 persone hanno perso la vita, 9 membri dell'equipaggio şi NUMERO di passeggeri. L'11 gennaio, di fronte a prove chiare, Le autorità iraniane ammettono che l'aereo è stato abbattuto accidentalmente da 2 missili lanciati da una base militare. È stato un incidente che ha sconvolto l'intero settore. Ma questo non è il primo incidente del genere. Sullo sfondo delle tensioni politiche, ci sono stati altri incidenti con gli aerei civili abbattuti accidentalmente.

Ne seguì il caso di un McDonnell Douglas MD-83 Caspian Airlines, che ha raggiunto una strada in Iran. Un Boeing 767-300ER Air Canada è atterrato in sicurezza a Madrid, avendo problemi tecnici. La sera del 5 febbraio 2020, Boeing 737-800 (TC-IZK) Pegasus Airlines è partita dalla pista dell'aeroporto internazionale di Istanbul - Sabiha Gökçene 3 persone hanno perso la vita.

Altri tipi di incidenti dall'inizio del 2020. Ieri, un 737-800 Pegasus è stato evacuato a Dusseldorf con urgenza. A gennaio, un altro aereo Pegasus 737-800 è sceso dalla pista, un incidente senza vittime. A febbraio, 2 aerei sono stati coinvolti in incidenti di "Tailstrike" - la coda ha colpito la pista. Un Boeing 737-500 UTair è uscito di pista a Usinsk (foto / video). E l'elenco è più lungo.

Maggiore copertura mediatica?

Se diamo un'occhiata ad alcune statistiche rilasciate da aviation-safety.net/, notiamo che il numero di incidenti con vittime, registrati nell'aviazione civile, non è molto elevato. E ogni anno vengono fatti progressi per ridurre il numero delle vittime.

Rapporto ASN 2019: 20 incidenti e 283 persone decedute
Rapporto ASN 2018: 15 incidenti e 556 persone decedute
Rapporto ASN 2017: 10 incidenti e 44 persone decedute
Rapporto ASN 2016: 19 incidenti e 325 persone decedute
Rapporto ASN 2015: 16 incidenti e 560 persone decedute

Secondo il rapporto della rete per la sicurezza aerea, nel 2019 sono stati operati circa 39 milioni di voli civili. Ne consegue che si è verificato un incidente con vittime su 2 milioni di voli operati.

Per quanto riguarda gli incidenti, ci sono inevitabilmente situazioni così spiacevoli. Il numero di voli è aumentato costantemente negli ultimi anni, così come il numero di aerei commerciali che operano negli aeroporti di tutto il mondo. Ma statisticamente parlando, la situazione è sempre più ottimista.

E ora torniamo al titolo: "Più incidenti e inconvenienti o più media?". A mio avviso, stiamo parlando di una maggiore pubblicità di tutti gli incidenti.

Ci sono stati pochi casi in cui la stampa fece "Shock e orrore" da incidenti minori. E "Breaking News" ha iniziato ad essere utilizzato in qualsiasi notizia di buffering / turbolenza o depressurizzazione. E dall'emergere di smartphone con fotocamere ad alte prestazioni (smartphone), gli eventi unici sono stati fotografati e filmati, quindi i materiali multimediali sono arrivati ​​sui social network. A quei tempi non esistevano tali strumenti digitali e la gente non sapeva cosa stesse succedendo nel mondo. Le informazioni circolavano duramente anche sulla stampa classica.

Ci sono stati numerosi eventi aeronautici negli ultimi anni, ma meno pubblicizzati. Ora ci sono meno, ma più media. Conclusione: vola con fiducia! Che ne pensi? Più incidenti o media più ampi?

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati dei tuoi commenti.