Il Regno Unito sta introducendo misure severe per coloro che viaggiano nella zona rossa. Reclusione per chi non li rispetta.

0 969

Secondo le modifiche annunciate dal governo britannico, a partire dal 15 febbraio, a tutti coloro che si recheranno in Inghilterra sarà richiesto di eseguire 2 test di COVID-19 - il primo il giorno 2 e il secondo il giorno 8 della 10 giorni quarantena.

Inoltre, tutti i passeggeri, indipendentemente dal paese da cui hanno viaggiato, devono già fornire la prova di un test COVID-19 negativo eseguito non più di 3 giorni prima della partenza e devono autoisolarsi all'arrivo. Allo stesso tempo, deve essere compilato un modulo in cui i passeggeri dovranno compilare l'indirizzo in cui possono trovarsi durante il periodo di quarantena.

I controlli furono deportati e le multe furono aumentate.

Coloro che viaggiano nel Regno Unito da un paese della lista rossa dovranno acquistare un "pacchetto di quarantena". Le prenotazioni vengono effettuate tramite un portale online dedicato. Il pacchetto include: trasporto governativo assegnato, cibo e bevande, alloggio in un'abitazione approvata dal governo (camera d'albergo), sicurezza, ma anche test. La tariffa per un solo adulto può arrivare fino a £ 1.750.

Il governo ha finora stipulato contratti con 16 hotel con 4.600 camere e più verranno fornite, se necessario.

Coloro che non rispettano le regole saranno multati tra 5.000 e 10.000 sterline. Coloro che non sostengono il primo test saranno multati di £ 1.000 e la multa per coloro che non sostengono nessuno dei due test sarà multata di £ 3.000 e la quarantena obbligatoria per 14 giorni.

Chi viaggia da un Paese in lista rossa e lo nasconde o chi non rispetta la quarantena obbligatoria all'arrivo nel territorio britannico rischia una multa fino a 10.000 sterline o una pena detentiva fino a 10 anni.

ATTENZIONE !!! Il viaggio dalla zona rossa al Regno Unito è consentito solo ai britannici oa coloro che soggiornano nel Regno Unito.

Lista rossa include i seguenti paesi:

  • Angola
  • Argentina
  • Bolivia
  • Botswana
  • Brasile
  • Burundi
  • Capo Verde
  • Cile
  • Columbia
  • Repubblica Democratica del Congo
  • Ecuador
  • Eswatini
  • Guiana francese
  • Guyana
  • Lesoto
  • Malawi
  • Mauritius
  • Mozambico
  • Namibia
  • Panama
  • Paraguay
  • Perù
  • Portogallo (comprese Madeira e Azzorre)
  • Ruanda
  • Seychelles
  • Sudafrica
  • Suriname
  • Tanzania
  • Emirati Arabi Uniti (EAU)
  • Uruguay
  • Venezuela
  • Zambia
  • Zimbabwe

Durante il viaggio, i passeggeri possono essere controllati più volte da persone autorizzate, come segue:

  • dai vettori alla partenza
  • dal personale dell'aeroporto durante tutto il viaggio
  • dalla polizia di frontiera all'arrivo nel Regno Unito
  • dalla polizia, se del caso, per coloro che sono in quarantena a casa

Il governo ha lavorato a stretto contatto con l'industria aeronautica e gli aeroporti del Regno Unito (compresi Londra Heathrow, Londra Gatwick e Birmingham) per designare luoghi dedicati all'arrivo e alla verifica dei passeggeri nella zona rossa.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati dei tuoi commenti.