Missione di polizia aerea eseguita dalla Royal Air Force britannica e coordinata dall'aeronautica rumena

0 283

Due aerei Eurofighter Typhoon appartenenti alla Royal Air Force britannica hanno effettuato martedì 17 agosto una missione di polizia aerea nello spazio aereo internazionale sopra il Mar Nero, per l'intercettazione di un aereo della Federazione Russa.

La direzione, il controllo e il coordinamento della missione sono stati gestiti dai controllori del traffico aereo all'interno del Centro operativo aereo.

Il Centro per le operazioni aeree combinate della NATO (CAOC) Torrejón ha ordinato il decollo dei due aerei Eurofighter Typhoon in servizio di combattimento della Polizia aerea in Romania sotto il comando della NATO. La decisione è stata presa in seguito al rilevamento dell'attività aerea della Federazione Russa nei pressi della Flight Information Region (FIR) di Bucarest, nello spazio aereo internazionale sopra il Mar Nero.

Missione della polizia aerea
Missione della polizia aerea

L'aereo britannico ha intercettato il velivolo SU-24 Fencer identificandolo visivamente, intorno alle 10.50, il quale, dopo essersi avvicinato fino a 40-50 km dallo spazio aereo nazionale, si è ritirato lasciando la FIR Bucarest. I due velivoli britannici hanno effettuato pattugliamenti aerei fino alle 11:30 locali, dopodiché sono rientrati all'aeroporto della base.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.