La NATO ha riaperto lo spazio aereo del Kosovo per il traffico aereo civile

La NATO ha riaperto lo spazio aereo del Kosovo per il traffico aereo civile

0 229
Aereo in ritardo? Il volo è stato cancellato? >>Richiedi un risarcimento ora<<per volo ritardato o cancellato. Puoi avere diritto a un massimo di € 600.

Su 3 aprile 2014, dopo 15 anni di divieti, la NATO ha riaperto lo spazio aereo del Kosovo per il traffico aereo civile. La riapertura dello spazio aereo superiore del Kosovo non sarebbe stata possibile senza la cooperazione multinazionale nel processo di normalizzazione dell'aviazione a guida NATO nei Balcani occidentali, che include il governo ungherese attraverso Hungarocontrol, gli Stati limitrofi, EUROCONTROL e una serie di altri partner.

"La riapertura dello spazio aereo superiore in Kosovo è un esempio di cooperazione regionale e un passo importante per l'intera regione dei Balcani occidentali", ha affermato il segretario generale della NATO Anders Fogh Rasmussen.

La riapertura dello spazio aereo comporterà rotte di volo più brevi nella regione, generando significativi risparmi finanziari per gli utenti. Le stime mostrano che circa 180.000 di voli civili sarà operato ogni anno sul Kosovo. Forse è così che verranno aperte nuove rotte per Pristina.

Conformemente alla risoluzione 1244 del Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite e all'accordo tecnico militare 1999, lo spazio aereo del Kosovo rimarrà sotto l'autorità NATO / KFOR.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati dei tuoi commenti.