La navicella SpaceShipTwo Unity ha eseguito con successo il primo volo di prova

0 106

Aereo in ritardo? Il volo è stato cancellato? >>Richiedi un risarcimento ora<< per il volo
ritardato o annullato! Puoi ottenere fino a 600€!

 La navicella spaziale SpaceShipTwo Unity di Virgin Galactic - di proprietà di Sir Richard Branson - ha effettuato il primo dei tre voli di prova che dovrebbero consentirgli di entrare in servizio commerciale. Il veicolo Unity, con Dave Mackay e CJ Sturckow come piloti, è stato spinto a un'altitudine di 89 km (55 miglia) e poi è tornato sulla Terra.

Sir Richard ha circa 600 clienti paganti, tra cui star del cinema e della musica, in attesa di fare lo stesso viaggio. Avranno la possibilità di fare questo viaggio nello spazio, ma dopo Unity riceveranno la licenza, che dovrebbe avvenire entro la fine dell'anno. Il processo di autorizzazione è responsabilità della Federal Aviation Administration (FAA) degli Stati Uniti, che ora riceverà i dati operativi e sulle prestazioni dopo il volo di prova di sabato nel deserto del New Mexico.

La navicella SpaceShipTwo Unity ha eseguito con successo il primo volo di prova.

L'aereo è stato trasportato ad un'altitudine di 13 km (44.000 piedi) dall'aereo "madre", Eve, prima di essere lanciato per il volo di prova ad alta quota. Il veicolo è poi salito rapidamente, raggiungendo il triplo della velocità del suono (Mach 3). Era la sesta volta che Unity eseguiva una salita elettrica nel programma di test.

Il prossimo volo dovrebbe avere quattro passeggeri a bordo, dipendenti Virgin Galactic, per vivere un'esperienza che i futuri clienti dei biglietti apprezzeranno. L'identità di questo quartetto non è stata ancora svelata, nemmeno all'interno della compagnia. L'ultimo volo di prova, il terzo, vedrà a bordo Sir Richard.

È stata una lunga strada per gli ingegneri Virgin Galactic, con i progressi nell'ultimo anno ostacolati in parte dalla crisi Covid. Il CEO Michael Colglazie ha affermato che il progetto è ora sulla buona strada, soprattutto per quanto riguarda le licenze FAA. "È stato un volo così perfetto. Prenderemo i dati dalla nave e li consegneremo alla FAA. Questo sarà l'insegnamento dei nostri compiti. Crediamo di aver ora raccolto tutto ciò di cui abbiamo bisogno per gli ultimi punti nel processo di ottenimento della licenza di volo commerciale ", Lui ha spiegato.

Oltre all'approccio di Sir Richard, ci sono progetti del fondatore di Amazon.com Jeff Bezos, ma anche del CEO di Tesla Elon Musk.

Il passaggio al servizio commerciale potrebbe non arrivare abbastanza presto. Il turismo spaziale è un settore che sta riemergendo dopo un decennio di pausa e sta per diventare molto competitivo. Nel corso degli anni, sette persone facoltose hanno pagato per visitare la Stazione Spaziale Internazionale (ISS). Questo avventurismo, organizzato sotto gli auspici dell'agenzia spaziale russa, è cessato nel 2009. Ora abbondano nuove iniziative.

I russi non sono inferiori e vogliono rilanciare i voli commerciali sulla ISS. Ci sono anche quelli che vogliono lanciare stazioni spaziali private da far visitare alle persone. Tra questi c'è Axiom, una società fondata da un ex manager del programma ISA NASA.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati dei tuoi commenti.