Nicolae Demetriade si è dimesso, Dan Pascariu rimane presidente del Consiglio di amministrazione di TAROM, il belga Christian Heinzmann terminerà il suo mandato su 19 novembre 2013

Nicolae Demetriade si è dimesso, Dan Pascariu rimane presidente del Consiglio di amministrazione di TAROM, il belga Christian Heinzmann terminerà il suo mandato su 19 novembre 2013

3 214

Circa 1 anno fa, Ho scritto un articolo per la rivista ANAT per quanto riguarda la situazione TAROM. Da allora ho anticipato che la politica farà sentire la sua presenza e le cose non andranno bene. Da novembre 2012 ho detto che la gestione privata può essere una buona soluzione, ma l'intero processo deve essere depoliticizzato e il futuro CEO dovrebbe essere lasciato a fare il suo lavoro.

La situazione in TAROM è stata frenetica sin dall'inizio della gestione privata. I conflitti tra il Consiglio di amministrazione e il CEO sono comparsi fin dai primi giorni di collaborazione. Nel corso degli anni, questi furono amplificati e Dan Pascariu, presidente del Consiglio di amministrazione di TAROM, "obbligò" Christian Heinzmann a firmare un atto aggiuntivo entro il quale il mandato è stato ridotto a 1 anno.

È chiaro che gli interessi sono alti. TAROM era ed è un'azienda che può produrre, che può essere redditizia, che può essere una fonte di denaro per "ragazzi intelligenti". Queste cose possono essere viste dalle dichiarazioni di alcuni membri del Consiglio, di alcuni politici direttamente o indirettamente coinvolti nell'attività della società TAROM e di alcune azioni intraprese dal Consiglio durante quest'anno.

Tutto è finito ieri quando Dan Pascariu e Demetriade hanno presentato un rapporto in cui si afferma che il mandato di Heinzmann non può essere prorogatoe il Ministero dei trasporti avrebbe invocato la pressione diplomatica per mantenere in carica il belga. A seguito di questa audizione, Nicolae Demetriade si è dimesso, ma Dan Pascariu è rimasto in carica e ha aspettato la decisione GMS, una decisione che non è arrivata.

L'assemblea degli azionisti di Tarom è stata rinviata perché non tutti gli azionisti erano presenti. I rappresentanti di SIF Muntenia, che possiede solo il 0.09% delle azioni della compagnia aerea TAROM, mancavano e hanno persino chiesto alcuni chiarimenti. Come risultato di queste azioni, Dan Pascariu rimane 30 giorni alla guida di CA TAROM.

Guardando le cose da un'altra prospettiva, la mia opinione personale è che tutta questa azione è stata premeditata dal Sig. Dan Pascariu. Penso che l'assenza di SIF dall'incontro GMS sia parte della strategia, così come le dimissioni di Nicolae Demetriade. La signora Ramona Mănescu, ministro dei trasporti, trasferisce tutte le responsabilità relative al CEO nel cantiere della CA.e possiamo anticipare il risultato.

Il consiglio di amministrazione si riunirà la prossima settimana e prenderà una decisione sul sig. Heinzmann. Allo stato attuale, il belga verrà rimosso dalla carica di CEO TAROM. Credo che il suo mandato non sarà prorogato dopo l'19 di novembre e mi aspetto che Nicolae Demetriade sarà nominato per questa posizione. Resta da vedere cosa accadrà a TAROM dopo 19 di novembre 2013.

Il piano di cui sopra sarebbe il più pessimista. Il più ottimista sarebbe che Dan Pascariu sarà espulso dalla direzione del Consiglio di amministrazione e Christian Heinzmann rimarrà CEO e vedrà se riuscirà a raggiungere i suoi obiettivi.

Commenti 3
  1. Michael dice

    Signor Dan Pascariu? pfft ... Pasqua, con poca p! #atat.

  2. Master RA dice

    Molto strano, ho capito che D. Pascariu è stato mandato a dimettersi, se non sarà licenziato !!! Vedo che gli sforzi si stanno intensificando.

    1. Sorin Rusi dice

      Bene, teoricamente è stato così, tranne per il fatto che il GMS non si è incontrato. L'assemblea generale degli azionisti ha dovuto licenziarlo dal capo della CA.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati dei tuoi commenti.