Nuove condizioni di viaggio in Egitto: con test COVID-19 dal 15 agosto 2020.

Nuove condizioni di viaggio in Egitto: con test COVID-19 dal 15 agosto 2020.

3 5.000

AGGIORNAMENTO 12 agosto 2020: Il Ministero degli Affari Esteri dichiara che le autorità egiziane hanno annunciato le nuove misure sulle condizioni per l'ingresso nel territorio della Repubblica Araba d'Egitto, che entreranno in vigore il 15 agosto 2020.

Pertanto, secondo le informazioni comunicate pubblicamente dalle autorità egiziane, cittadini stranieri in viaggio nella Repubblica araba d'EgittoCompreso Cittadini rumeni, deve presentare ai valichi di frontiera, a test molecolare negativo (tipo PCR) per l'infezione da SARS-CoV-2, effettuato non più di 72 ore prima del viaggio. La misura non si applica alle persone che arrivano con voli diretti negli aeroporti di Sharm El Sheikh, Taba, Hurghada, Marsa Alam e Marsa Matrouh..

Allo stesso tempo, secondo le nuove misure, le persone che desiderano viaggiare da / per il Governatorato del Sinai del Sud da / verso altre località della Repubblica Araba d'Egitto devono presentare un test molecolare negativo (tipo PCR) per l'infezione da SARS. CoV-2, alle condizioni sopra menzionate.

Notizie iniziali: Il 20 luglio 2020 il parlamento egiziano ha approvato il decreto presidenziale che proroga lo stato di emergenza per un periodo di tre mesi. È entrato in vigore il 27 luglio 2020. Si applica nel contesto della situazione della sicurezza e delle misure adottate per combattere la pandemia COVID-19 in Egitto.

Nuove condizioni di viaggio in Egitto

Ma ciò non influenza troppo i viaggi tra la Romania e l'Egitto. Secondo le informazioni fornite dal Ministero degli Affari Esteri, i turisti rumeni non entreranno in isolamento e non saranno testati da COVID-19.

Nessun test COVID-19 se si vola direttamente nel resort

Nelle località turistiche solo gli aerei charter possono atterrare (dei paesi che consentono il viaggio in Egitto), rigorosamente con i turisti. All'arrivo negli aeroporti in Egitto saranno prese misure speciali di verifica della temperatura del passeggero Nessun costo aggiuntivo per richiedere il test PCR.

Nessun visto per chi viaggia direttamente in resort egiziani

All'arrivo negli aeroporti di Marsa Matrouh, Hurghada (Governatorato del Mar Rosso), Sharm El Sheikh (Governatorato del Sinai del Sud), Luxor şi Aswan, Turisti rumeni sono esenti dall'ottenimento di un visto d'ingresso sul territorio egiziano (fino al 31 ottobre 2020).

Cittadini rumeni, in arrivo direttamente all'aeroporto del Cairo, loro hanno bisogno visto d'ingresso. È ottenuto dall'Ambasciata d'Egitto a Bucarest o direttamente dalle autorità di frontiera dell'aeroporto.

È vietato lasciare le località turistiche

Per tutto il soggiorno è vietato lasciare la località turistica per fare visite a varie attrazioni turistiche in Egitto.

Altre misure imposte dall'Egitto

Per le persone che viaggiano direttamente al Cairo e vogliono visitare le località di Marsa Matrouh, Hurghada e Sharm El Sheikh, è necessario eseguire un test COVID-19 a pagamento. Si svolgerà solo presso l'ospedale universitario Ain Shams del Cairo. Questa situazione è possibile solo dopo un periodo di isolamento di 7 giorni a casa / in hotel.

Va anche detto che, all'arrivo in Egitto, tutti i cittadini rumeni che svolgono ALTRE ATTIVITÀ di quelli turistici andranno in isolamento per 7 giorni. E al ritorno in Romania, non è più necessario isolare a casa per un periodo di 14 giorni.

Commenti 3
  1. Sorin Nichimis dice

    Ciao, sai quali sono le condizioni di viaggio che il turista ad Abu Dhabi e Dubai?
    Grazie

    1. Sorin Rusi dice
  2. Alecu Elena dice

    Ho prenotato una vacanza in Egitto Hurghada, per 7 notti, a partire dal 18 ottobre 2020. Pensi che potrò lasciare il resort per visitare i luoghi d'interesse, le piramidi, ecc.?

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati dei tuoi commenti.