Persone dell'aviazione: Anamaria Rosca - equipaggio di cabina

Persone dell'aviazione: Anamaria Rosca - equipaggio di cabina

Nel progetto "persone nell'aviazione", intervistiamo le persone con il lavoro nel settore dell'aviazione. Alcuni sono in volo, altri a terra. Nell'aviazione commerciale, tutto funziona in un sistema molto ben sviluppato, con lo scopo di trasportare i passeggeri in modo sicuro e puntuale.

0 2.033

Gli assistenti di cabina hanno un ruolo importante da svolgere durante il volo. Sono a bordo per garantire un volo tranquillo, confortevole e sicuro. Non sono a bordo per essere camerieri o camerieri, come pensano alcuni passeggeri.

Le attività svolte da loro a bordo sono di comfort e sicurezza. E il servizio di catering è un plus offerto (gratuito o pagato) ai passeggeri. Il nostro consiglio è di rispettarli, chiedere loro quando avete domande e persino chiedere il loro aiuto quando sentite di averne bisogno.

Nell'intervista di oggi, parliamo con Anamaria Rosca, assistente di volo di Blue Air.

Anamaria Rosca - equipaggio di cabina

Anamaria-Kuraishi-1

Facciamo conoscenza! Stiamo parlando?

Mi chiamo Anamaria Rosca e sono un assistente di volo per Blue Air. Nelle righe seguenti ti dirò alcune cose su questo lavoro.

Da dove viene la tua passione per l'aviazione e come hai deciso di entrare nel campo?

Anamaria-Kuraishi pari

La passione per l'aviazione è apparsa nell'anno 2011, quando ho volato per la prima volta, con i miei genitori, sulla rotta Bucarest - Barcellona. Era un volo operato da Blue Air.

A bordo dell'aereo ho incontrato le bellissime hostess, a quel punto ho detto ai miei genitori che mi sarebbe piaciuto avere un lavoro del genere.

Ho preso la decisione di unirmi a Universifly a febbraio 2017, su suggerimento di mio marito. Sono stato anche ispirato da sua zia, che ha lavorato come membro dell'equipaggio di cabina presso Syrian Airlines.

In cosa consiste il tuo lavoro e quanto è candidato?

Questo lavoro è impegnativo perché dobbiamo stare molto attenti al volo e alla sicurezza dei passeggeri. Allo stesso tempo, dobbiamo sempre avere un atteggiamento positivo, a lavorare in gruppo. Nell'aviazione, tutto si basa sulla comunicazione e non dimentichiamo il sorriso.

Questi sono gli ingredienti necessari che intrecciano una giornata di successo nella vita di un assistente di volo. Incontriamo spesso domande del tipo: "Domani cosa stai facendo, sei al lavoro?"

Onestamente, è meraviglioso quando i miei cari mi chiamano, quasi ogni giorno per scoprire a quale destinazione andrò il giorno successivo, perché volo ogni volta con un altro equipaggio verso una destinazione diversa, con persone diverse.

Nei nove mesi da quando sono membro dell'equipaggio di cabina, posso dire di essere orgoglioso della scelta fatta. Vado a lavorare in tutto il mondo.

Qual è stata la tua carriera professionale finora? Puoi parlarci dei lavori di aviazione?

Ho finito il liceo teorico Panait Cerna (Brăila), poi ho frequentato la facoltà di lettere dell'Università del Danubio inferiore (Galati) nella speranza di diventare un insegnante come desideravo fin dall'infanzia.

Nonostante il fatto che i miei genitori fossero in qualche modo riservati a questo lavoro, ritenendolo pericoloso, ero ambizioso. Ho sostenuto gli esami, al fine di ottenere il certificato di membro dell'equipaggio di cabina, presso l'autorità aeronautica civile rumena. Poi ho tenuto l'intervista per lavorare con Blue Air.

Anamaria-Kuraishi peer-1

So che non hai un programma fisso. Come ti dividi tra lavoro, vita privata e vita familiare?

In un mese di attività, mi godo i voli mattutini, i paesaggi meravigliosi o i voli notturni quando la luna e le stelle mi tengono compagnia sulla strada di casa, dopo aver trasportato i passeggeri in sicurezza verso le loro destinazioni. E, naturalmente, ci sono giorni in cui sono prenotato, pronto per arrivare in aeroporto il prima possibile per adempiere ai miei doveri.

Certo, in vacanza vado a casa dalla mia famiglia o molto spesso pianifico la mia prossima vacanza con mio marito.

Penso che la più grande ricchezza di un uomo siano i ricordi di cui gode l'anima. In 2017 ho visitato Saarbrucken, Roma, Dubai e diverse zone montane della Romania.

In 2018, abbiamo deciso di vedere molti altri posti, quindi a metà gennaio abbiamo visitato Londra. Volare è la mia passione, e lui l'ha capito, quindi è più che felice quando voliamo insieme.

Quali sono i tuoi piani professionali futuri? Vuoi rimanere in aviazione o cercare un altro lavoro?

Adoro l'aviazione e irradio felicità quando cammino con i miei colleghi in aeroporto, indossando l'uniforme della compagnia. La nostra missione è di sorridere, per garantire che tutte le procedure siano seguite per un volo sicuro ma confortevole perché vogliamo che i nostri passeggeri si sentano bene a bordo degli aerei Blue Air.

In pochi mesi, ho avanzato come il numero di Cabin Crew n. 2, avendo maggiori responsabilità durante il volo. Onestamente, voglio restare qui in futuro.

È la compagnia con cui ho volato per la prima volta, quindi è la compagnia che mi ha fatto innamorare dell'aviazione.

Anamaria-Kuraishi

Nel tuo lavoro sospetto che non ci siano giorni monotoni. Puoi dirci come va una giornata di lavoro? Hai avuto alti e bassi, situazioni piacevoli e meno piacevoli?

Ho scelto l'aviazione perché ogni giorno è unico. Per me, ogni volo rappresenta un'altra storia nel mio equipaggio di baita. Incontro spesso persone felici quando mi vedono a bordo, la "bionda dagli occhi neri".

Una giornata di lavoro inizia nella sala riunioni, dove incontro l'intero equipaggio. Il comandante dell'aeromobile ci fornisce tutte le informazioni sull'aereo con cui voleremo, il tempo di volo, la destinazione, la rotta e il tempo sulla rotta, quindi l'equipaggio di cabina senior controlla tutti i documenti, ci fornisce dettagli sul numero di passeggeri, la nostra posizione nella cabina e in Infine, ripetiamo le procedure normali e di emergenza.

Il prossimo passo è preparare l'aereo, quindi controlliamo l'attrezzatura, prendiamo i prodotti di catering e quindi eseguiamo un controllo di sicurezza. Dopotutto, occupiamo le nostre posizioni in cabina e diamo il benvenuto ai passeggeri.

Per tutto questo tempo ho riscontrato solo lievi turbolenze. Un passeggero, sul primo volo, mi ha chiesto: "quali sono le turbolenze?". Essendo un minore non accompagnato, ho ritenuto opportuno spiegarli in termini non esattamente complicati, quindi ho detto loro che le nostre "nuvole" si stavano facendo strada ed era un po 'più difficile per loro passare. Le risate della bambina mi riempirono il cuore di felicità, disse: "Sei così carina, tutto è facile con te." Poi quando sono tornato per vedere se andava bene, stava dormendo.

Che consiglio hai per coloro che vogliono intraprendere una carriera nel settore dell'aviazione?

Le ali esistono! Tutto quello che devi fare è volare! L'aviazione non è facile, comporta molte conoscenze sulla sicurezza del volo, sulla sicurezza dei passeggeri, sulla sicurezza degli aeromobili, ma anche sul pronto soccorso, la comunicazione tra i membri dell'equipaggio in qualsiasi situazione e, naturalmente, la sicurezza.

Tutti cerchiamo di offrire il meglio per un volo sicuro. In conclusione, la passione deve essere l'elemento base per avere successo, ma anche l'amore per il volo e gli aeroplani! Auguro a tutti il ​​successo che vuole intraprendere questa strada, molta pazienza e perseveranza.

Ringraziamo Anamaria per la passione con cui hai condiviso la tua esperienza di volo. Ti auguriamo voli regolari, il più bello e turbolento possibile.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati dei tuoi commenti.