Pakistan International Airlines ha superato l'audit IATA.

0 178

Aereo in ritardo? Il volo è stato cancellato? >>Richiedi un risarcimento ora<< per il volo
ritardato o annullato! Puoi ottenere fino a 600€!

Pakistan International Airlines (PIA) ha superato la IATA Operational Safety Audit (IOSA) per riprendere i voli verso l'Unione Europea, il Regno Unito e gli Stati Uniti. La registrazione IOSA è stata ora rinnovata con successo ed è valida fino al 23 giugno 2023.

Tuttavia, anche l'Autorità per l'aviazione civile pakistana (PCAA) deve attendere l'audit condotto dall'Organizzazione per l'aviazione civile internazionale (ICAO) prima di poter riprendere i voli verso destinazioni in Europa e negli Stati Uniti.

Alla fine di giugno 2020, Al PIA è stato vietato di volare nello spazio aereo europeo e americano. Dopo un incidente aereo il 22 maggio, che ha portato alla morte di 98 persone, ha rivelato che il 30% degli 860 piloti della compagnia ha lavorato con false licenze.

I voli PIA sono stati vietati verso l'Unione Europea, il Regno Unito e gli Stati Uniti nel maggio 2020.

Di conseguenza, i voli PIA sono stati vietati verso l'Unione Europea, il Regno Unito e gli Stati Uniti. La PIA è stata incaricata di condurre audit di sicurezza dalla International Air Transport Association (IATA) al fine di riprendere i voli sulle rotte occidentali. Il fiasco delle false licenze per PIA non finirà fino a quando l'Autorità di regolamentazione nazionale PCAA non riceverà i risultati degli audit speciali eseguiti dall'ICAO.

L'anno scorso, la compagnia aerea è stata sottoposta a due audit di verifica: il primo aveva una portata limitata e il secondo era un audit di verifica, un audit completo che copriva le operazioni di volo, i servizi di volo (operazioni di cabina), la qualità dell'assicurazione, la gestione della sicurezza, i servizi di sicurezza, l'ingegneria e servizi di manutenzione, assistenza a terra, operazioni di carico e procedure di atterraggio e decollo.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati dei tuoi commenti.