Il “passaporto delle vaccinazioni” nell'Unione Europea e nel mondo: pro o contro?

4 2.386

La pandemia COVID-19 è tutt'altro che finita e il 2021 sarà solo un altro anno governato dal nuovo coronavirus. Durante l'influenza spagnola 1918-1919, la maggior parte delle vittime fu nel secondo anno. Se la storia si ripete, possiamo aspettarci che il nuovo coronavirus quest'anno sia più aggressivo e colpisca più duramente. Abbiamo alcuni segni attraverso le nuove mutazioni che sono apparse, che si stanno diffondendo più velocemente e finiscono per infettare fortemente sotto i 60 anni.



Rispetto al 1900, ora abbiamo la tecnologia dalla nostra parte e specialisti / ricercatori sono riusciti a far emergere una serie di vaccini abbastanza efficaci contro il nuovo coronavirus. E questo ci fa sperare che l'anno 2021 non sarà così "nero".

Allo stesso tempo, sappiamo di cosa abbiamo a che fare, quindi quest'anno speriamo in qualche altro viaggio oltre confine. Ma fino a quei viaggi, dobbiamo rimanere chiusi entro i confini di questo paese. In effetti, ogni paese europeo ha vietato i viaggi (turistici) non essenziali.

"Passaporto vaccinale"

In inverno, le donne delle pulizie costruiscono le proprie auto. Grecia e Spagna hanno iniziato a prepararsi per la stagione estiva e hanno proposto un cosiddetto "Passaporto vaccinale" in base al quale le persone possono viaggiare liberamente, senza restrizioni.

Questa idea ha suscitato molte discussioni nell'Unione europea, ma alla fine, aI funzionari della Commissione europea hanno adottato una guida giovedì (28 gennaio) per istituire un documento medico standard nell'Unione europea che attesti la vaccinazione contro COVID-19.

È un modo in cui l'industria del turismo in Europa potrebbe essere salvata nel 2021. L'Islanda ha rilasciato i primi "passaporti vaccinali", che dovrebbero facilitare gli spostamenti delle persone vaccinate contro il Covid, diventando il primo Paese a farlo - informa ziare.com.

La Romania ha anche alcune strutture per i vaccinati. In particolare, secondo la sentenza 4 del 18 gennaio 2021, Art.2 - (1) Le persone che hanno ricevuto il vaccino contro il virus SARS-CoV-2 sono esentate dalla misura di quarantena applicabile alle persone che arrivano in Romania da paesi / aree ad alto rischio epidemiologico o alle persone di contatto diretto di una persona confermata il seconda dose e per i quali siano trascorsi almeno 2 giorni dalla somministrazione della seconda dose fino alla data di contatto diretto o fino alla data di ingresso in Romania.

Qatar Airways, Emirates o Etihad Airways hanno annunciato che adotteranno Pass di viaggio IATA, un permesso sanitario digitale per facilitare i viaggi.

Ti chiediamo: Il “passaporto delle vaccinazioni” nell'Unione Europea e nel mondo: pro o contro?

Non considerare questo atto come una forma di coercizione, ma come una forma per poter viaggiare liberamente durante la pandemia. Il vaccino non è obbligatorio, né il viaggio è obbligatorio.

Siamo ottimisti su questo documento perché renderà molto più facile il lavoro delle dogane e degli aeroporti, e le persone potranno viaggiare, potranno davvero godersi una vacanza sicura.

Il 2021 sarà un anno di transizione in cui aviazione e turismo potranno avviare il processo di recupero solo sulla base di questi documenti e misure sanitarie.

Commenti 4
  1. Zepa Emanuele Daniel dice

    Sono a favore, ma con determinate condizioni, per introdurre questo passaporto quando il vaccino raggiungerà lo stadio di accesso a tutti. Sarebbe bello anche che il passaporto fosse valido al di fuori dell'UE. In ogni caso, considero questo passaporto un vantaggio estremamente grande, dato che il transito e il viaggio verso altri paesi, che una volta erano facili e accessibili, sono diventati quasi impossibili in questi giorni.

    1. Sorin Rusi dice

      Sì, ovviamente. Punteggiato correttamente!

  2. Lawrence dice

    Come sempre, si verificherà la discriminazione e coloro che non viaggiano attraverso oceani e mari o lunghe distanze sceglieranno il trasporto su strada. Gli uomini d'affari eviteranno i viaggi se la videoconferenza viene implementata su una scala più ampia, cosa che sta già accadendo. Le compagnie aeree perderanno molti clienti.

  3. Aniela dice

    Sì, assolutamente pemtru!

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.