Portogallo e Malta, i paesi europei meno colpiti dalla guerra in Ucraina

0 147

Portogallo e Malta sono i paesi meno colpiti dalla guerra in Ucraina in termini di conseguenze economiche dovute alle sanzioni imposte, rileva uno studio della Commissione europea.

Le sanzioni imposte alla Russia per l'invasione dell'Ucraina hanno colpito molti Stati membri in diversi settori, come l'approvvigionamento, l'aumento dei costi dell'energia e del carburante, oltre all'inflazione. SchengenVisaInfo.com.

D'altra parte, i paesi baltici e dell'Europa centrale e orientale sono duramente colpiti dalla guerra, principalmente a causa dell'approvvigionamento di gas russo. Cipro, d'altra parte, è stata duramente colpita dalla guerra in Ucraina perché è stata una popolare meta di vacanza per i russi. Allo stesso tempo, dall'inizio della guerra, il settore finanziario è stato colpito dall'alto livello di attività finanziarie detenute dai russi che erano legati all'isola.

Ma nemmeno Cipro, il cui turismo genera il 14% dell'economia del Paese, è stata colpita così duramente come la Polonia, che sta emergendo come il Paese più vulnerabile a causa della guerra. Nonostante ciò, la Polonia ha ospitato il maggior numero di cittadini ucraini, di cui oltre sei milioni.

Tuttavia, il Portogallo è stato il meno colpito, principalmente a causa del fatto che l'economia portoghese era in gran parte legata all'UE (5,8%) quest'anno, secondo le previsioni della Commissione europea. Inoltre, il Portogallo è considerato il paese con il tasso di inflazione più basso al momento, al 4,4%.

Malta, come il Portogallo, è per lo più visitata da cittadini britannici, seguiti da italiani, tedeschi e francesi.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.