La storia del giorno: da hostess a consulente finanziario.

0 380

Gabriela era in vacanza esotica in Thailandia quando sono iniziati i primi grossi problemi a causa del virus Covid. Il volo di ritorno è stato cancellato e Gabriela ha dovuto isolarsi su una piccola isola dove ha trascorso due mesi pieni di avventure.

Dopo momenti difficili e vari tentativi di tornare a casa, il suo ragazzo è stato licenziato. Nonostante questi tempi stressanti, Gabriela ha deciso di ricostruire la sua carriera dall'inizio.

"Ho lavorato in un aeroporto come barista in un bar per tre anni. Ogni giorno, al mattino, vedevo gli equipaggi prepararsi per i voli. Mentre preparavo qualcosa da bere per l'equipaggio, ho stretto amicizia con alcuni assistenti di volo che mi hanno incoraggiato a fare domanda per un lavoro in una compagnia aerea "., Ricorda Gabriela.

"Non sapevo cosa aspettarmi, dato che non avevo mai fatto nulla di simile prima, ma ho accettato la sfida e sono diventato un membro di un equipaggio di cabina. E questi sono stati i migliori due anni della mia vita! "

"Questi sono stati i migliori due anni della mia vita!"

Gabriela dice che ogni mattina, mentre andava al lavoro, aveva un sorriso sul viso, perché essere una hostess era una delle sue conquiste. Essendo una persona attiva ed empatica, ha apprezzato le interminabili conversazioni con i passeggeri a bordo. Col tempo, è diventata una vera fanatica dell'aviazione.

La-storia-del-giorno-da-hostess-a-consulente-finanziario

L'assistente di volo era così appassionata del suo lavoro nella compagnia aerea che ha persino invitato suo fratello a unirsi alla compagnia per cui stava volando. Sogna che un giorno potrebbero entrambi volare verso le stesse destinazioni. Tuttavia, a causa delle rigide regole della compagnia aerea e, in seguito, a causa della pandemia, il sogno di Gabriela non si è avverato.

Nella stagione invernale del 2020, poco prima della pandemia globale, Gabriela ha deciso di andare in vacanza in Thailandia. La compagnia aerea ha operato meno voli a causa delle fluttuazioni stagionali standard e l'assistente di volo ha pensato che fosse il momento perfetto per riposare.

Poco prima delle vacanze, i media hanno riferito sempre di più di una nuova malattia respiratoria nella regione asiatica. Inizialmente, Gabriela non ha preso sul serio la storia, perché il virus si era diffuso solo a livello locale. Mentre Gabriela e il suo ragazzo stavano esplorando la parte settentrionale della Thailandia, il virus ha iniziato a diffondersi nel paese e sono state implementate enormi restrizioni di viaggio.

"Ci siamo resi conto che la situazione stava diventando molto seria e dovevamo trovare un posto dove stare".

"Le restrizioni massicce sono iniziate molto rapidamente e gli hotel non hanno più accettato nuovi ospiti, quindi non siamo riusciti a trovare un posto dove dormire. Dovevamo davvero mangiare seduti su un marciapiede di una strada, perché i ristoranti non permettevano a nessuno di entrare. Ci siamo resi conto che la situazione si stava facendo molto seria e dovevamo trovare un posto dove stare ".

"Abbiamo dovuto pensare a come affrontare la situazione, perché abbiamo perso l'opportunità di tornare nel nostro Paese perché le compagnie aeree avevano cancellato i voli internazionali. […] Avevamo opzioni di gestione limitate e nessuno voleva ospitare stranieri a causa della paura del virus, così ci siamo trasferiti a Koh Yao Noi, una piccola isola, per l'autoisolamento ".

Poiché sull'isola di Koh Yoa Noi non c'erano ancora persone infettate da Covid, le autorità locali hanno deciso di chiudere completamente dal resto del mondo. La coppia è stata fortunata a salire sull'ultimo traghetto per quel posto.

Gabriela ricorda di essersi sentita spaventata e confusa dopo aver realizzato che rimarranno bloccati sull'isola per un periodo indefinito. Ma allo stesso tempo, ha cercato di consolarsi pensando che entrambi sarebbero stati al sicuro mentre erano sull'isola.

Ho passato due mesi vivendo a Koh Yao Noi

"Abbiamo trascorso due mesi vivendo a Koh Yao Noi, cercando di ottenere i biglietti aerei. È stato complicato. Le compagnie aeree ci hanno permesso di acquistare i biglietti, ma i voli sono stati cancellati immediatamente ".

Povestea-zilei-de-la-stewrdesă-la-consultant-financiar

"D'altra parte, l'ospite del luogo in cui abbiamo soggiornato è stato molto ospitale, ci ha offerto cibo fresco e tutto ciò di cui avevamo bisogno. Abbiamo esplorato ogni angolo dell'isola e posso dire che ci siamo goduti il ​​tempo trascorso lì, nonostante tutte le incertezze della situazione ".

Mentre era rinchiusa sull'isola, Gabriela ha ricevuto una lettera spiacevole dalla sua compagnia, in cui la compagnia aerea dichiarava che stava licenziando temporaneamente i suoi dipendenti e che lei era una di loro.

"I miei piani sono stati distrutti [...]. Mi sono sentito perso. "

"Ho capito che era finita e ho perso il lavoro che amavo così tanto. Sono rimasto scioccato nel perdere un reddito fisso, i miei piani sono stati distrutti ... questo mi ha sconvolto. Mi sono sentito perso. ", ricorda.

Dopo due mesi sull'isola, la strada verso casa era faticosa sia fisicamente che psicologicamente, soprattutto a causa delle fosche prospettive future. Per un po ', Gabriela sperò di poter tornare al suo lavoro. Quando i suoi risparmi iniziarono a sciogliersi rapidamente, Gabriela decise di iniziare una nuova carriera nella finanza.

"Quando ho perso il lavoro presso la compagnia aerea, ho capito che forse sarebbe dovuto succedere. Forse è stato il destino a decidere per me. Stavo cercando un lavoro a reddito fisso per comunicare con le persone. Sebbene non abbia mai avuto un'esperienza simile, ho accettato l'offerta per una posizione di consulente finanziario presso una grande società finanziaria internazionale ".

"La pandemia ci ha dimostrato che, in situazioni incerte, è estremamente importante essere in grado di prendere decisioni importanti rapidamente, nonostante lo stress o altre probabilità. Anche se non ho intenzione di tornare all'aviazione in questo momento, i ricordi di questa professione mi riscalderanno il cuore per sempre ".

"MY COVID STORY" - un progetto di marca www.aerotime.aero che airlinestravel.ro supporta e siamo felici di portare queste storie oltre.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati dei tuoi commenti.