Il primo incidente aereo avvenne il 7 aprile 1922

Il primo incidente aereo avvenne il 7 aprile 1922

0 114

L'aviazione commerciale e passeggeri ha 106 anni. su Gennaio 1 1914, il primo volo commerciale è stato operato sulla rotta St. Linea Airboat Pietroburgo-Tampa, In Florida. La distanza di 34 chilometri fu percorsa in 23 minuti e il pilota Tony Jannus era al timone dell'idrovolante benoista.

Il primo passeggero nella storia dell'aviazione civile fu Abram C. Pheil, ex sindaco di St. Pietroburgo, e la tassa pagata per questo privilegio era di 400 dollari, una bella somma per quei tempi.

DELAG è stata la prima compagnia aerea al mondo. È stata fondata su 16 a novembre 1909, con assistenza governativa e aeromobili gestiti da Zeppelin Corporation. Il quartier generale era a Francoforte.

Il primo incidente aereo che è avvenuto sul volo

Ma vediamo anche quando si è verificato il primo incidente aereo, che è successo sul volo. Dalle informazioni disponibili, il primo incidente aereo, che coinvolse 2 aerei e che avvenne in volo, ebbe luogo il 7 aprile 1922.

Gli aerei coinvolti erano Havilland DH.18A (G-EAWO) Daimler Airway e Farman F.60 Goliath (F-GEAD) Compagnie Grands Express Aériens.

Havilland DH.18A

L'aereo Havilland DH.18A ha volato da Croydon, Londra - Le Bourget, Parigi. A bordo c'erano 2 persone, il pilota e un assistente di volo. Trasportare la posta. L'aeromobile Farman F.60 Goliath aveva a bordo 5 persone: 2 membri dell'equipaggio e 3 passeggeri. Volò da Parigi a Londra.

I due si schiantarono in volo sulla Piccardia, 2 chilometri a nord di Parigi, in condizioni meteorologiche difficili con pioggia e nebbia. L'impatto ebbe luogo a un'altitudine di 110 m. Non c'erano sopravvissuti.

Farman F.60 Goliath

A quel tempo, gli aerei volavano a bassa quota. I piloti perseguivano punti di riferimento geografici, come fiumi e ferrovie. Ma questo incidente aereo cambierebbe il modo di navigazione aerea.

All'epoca, nel Regno Unito e in Francia non erano state stabilite regole di volo comuni. Così apparvero i primi regolamenti internazionali, che obbligavano le compagnie aeree a montare apparecchiature radio su tutti gli aeromobili. Sono comparsi i primi corridoi aerei ben definiti.

Per motivi di sicurezza del volo, nel 1930 apparvero per la prima volta "fari aeronautici", quelle luci montate sugli edifici più alti, ma anche sulle corsie di volo. Un tale faro fu anche montato sulla Torre Eiffel. I piloti sono stati guidati molto più facilmente grazie a questi punti di riferimento luminosi.

Solo dopo la seconda guerra mondiale, con la Convenzione di Chicago del 1944, il sistema di gestione e gestione del traffico aereo cambierebbe come lo conosciamo oggi.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati dei tuoi commenti.