Rapporto KLM 2020: 11,2 milioni di passeggeri trasportati

0 192

L'anno 2020 è stato molto difficile per KLM. La pandemia COVID-19 ha portato al calo del traffico aereo e passeggeri. KLM ha trasportato solo 11.2 milioni di passeggeri, in calo del 68.1% rispetto al 2019.

Secondo il rapporto KLM, la compagnia aerea ha operato 145 voli cargo per Shanghai, Pechino e Xiamen. Sono state trasportate più di 2.500 tonnellate di carico (130 milioni di maschere per il viso, 4.5 milioni di guanti e altri 7.5 milioni di prodotti necessari).

Sempre in aprile e maggio, KLM ha effettuato 3.700 voli di rimpatrio, aiutando oltre 250 passeggeri a tornare a casa. Alla fine dell'anno, KLM ha lanciato il programma pilota voli senza quarantena tra Atlanta e Amsterdam, in collaborazione con Delta Air Lines.

Un altro risultato negativo della pandemia COVID-19 è stato che 1 dipendente su 7 è stato costretto a lasciare l'azienda nel 2020. In totale, oltre 5.000 dipendenti sono stati licenziati, pari al 15% del numero totale.

Nuove destinazioni KLM, aggiunte nel 2020.

Nel 2020 la rete KLM si è arricchita di 2 nuove destinazioni: Zanzibar (Tanzania) e Riyadeh (Arabia Saudita).

KLM ha eliminato tutti gli aerei dalla flotta 747-400 passeggeri, 4 x 747-400 combi e 2 x A330-200. Attualmente, la flotta KLM dispone di 164 aeromobili, come segue: 18 x Boeing 787, 30 x Boeing 777, 4 x Boeing 747, 11 x Airbus A330, 52 x Boeing 737 e 49 x Embraer.

Rapporto pubblicato da KLM per il 2020

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati dei tuoi commenti.