Regole per viaggiare da / verso l'Italia dopo il 3 giugno

Regole per viaggiare da / verso l'Italia dopo il 3 giugno

0 14.975
Aereo in ritardo? Il volo è stato cancellato? >>Richiedi un risarcimento ora<<per volo ritardato o cancellato. Puoi avere diritto a un massimo di € 600.

Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale presentate le nuove regole di viaggio da / per l'Italia dopo il 3 giugno 2020. Come vi ho annunciato, tutti gli aeroporti in Italia saranno riaperti dal 3 giugno e l'organizzazione del viaggio sarà rilassata.

  1. Dal 3 giugno 2020, i viaggi saranno consentiti liberamente, per qualsiasi motivo, da e verso i seguenti stati:
    • Stati membri dell'Unione europea (Oltre all'Italia, vi sono Stati membri dell'UE: Austria, Belgio, Bulgaria, Cipro, Croazia, Danimarca, Estonia, Finlandia, Francia, Germania, Grecia, Irlanda, Lettonia, Lituania, Lussemburgo, Malta, Paesi Bassi, Polonia, Portogallo, Repubblica Ceca , rumenoa, Slovacchia, Slovenia, Spagna, Svezia e Ungheria);
    • Stati dell'accordo di Schengen (Stati extra UE parte dell'accordo di Schengen lo sono: Islanda, Liechtenstein, Norvegia, Svizzera)
    • Il Regno Unito di Gran Bretagna e Irlanda del Nord;
    • Andorra, Principato di Monaco;
    • Repubblica di San Marino e lo Stato della Città del Vaticano.
  2. Dal 3 giugno, le persone che entrano o ritornano in Italia da questi paesi non saranno più soggette a sorveglianza sanitaria e autoisolamento per 14 giorni., a meno che non si trovassero in altri paesi nei 14 giorni precedenti l'ingresso in Italia.
    - Ad esempio, una persona che entrerà in Italia dalla Francia il 14 giugno sarà soggetta all'autoisolamento se entrerà in Francia dagli Stati Uniti il ​​4 giugno, ma non sarà isolata se il movimento dagli Stati Uniti alla Francia avrà avuto luogo 30 maggio o se è stato in Germania dal 31 maggio al 13 giugno. 3 giugno per tutti i viaggi da e verso l'estero (vedi domanda precedente).

Quali sono le regole valide tra il 18 maggio e il 2 giugno per i viaggi da e verso l'estero?

Tra il 18 maggio e il 2 giugno, le regole di base rimangono simili alle precedenti. Il viaggio da e verso l'estero continua ad essere consentito solo per comprovate esigenze di lavoro, assoluta urgenza o per motivi di salute; in ogni caso, è ancora consentito il ritorno a casa, residenza o residenza.

Le persone che entrano o ritornano in Italia dall'estero devono trascorrere un periodo di 14 giorni sotto controllo medico e in autoisolamento a casa loro o in un altro indirizzo scelto dalla persona interessata o, in mancanza, in un luogo deciso dalla Protezione Civile. regionale.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati dei tuoi commenti.