Condizioni per l'ingresso in Spagna: modulo di sanità pubblica e codice QR

1 43.213
Aereo in ritardo? Il volo è stato cancellato? >>Richiedi un risarcimento ora<<per volo ritardato o cancellato. Puoi avere diritto a un massimo di € 600.

Se stai programmando un viaggio in Spagna, devi conoscere il protocollo di ingresso. Le autorità di Madrid hanno stabilito una serie di regole che devono essere seguite da qualsiasi cittadino che arriva in Spagna via aerea, terrestre o marittimo.

A poco a poco, la Spagna ha aperto i suoi confini il 9 giugno 2020. Dal 21 giugno sono state aperte le frontiere per tutti gli Stati membri dell'UE, con la fine della segnalazione. La Spagna ha aperto i suoi confini, anche per la Romania, senza imporre l'isolamento / la quarantena.

Condizioni per l'ingresso in Spagna

Eppure esiste un protocollo per l'ingresso in Spagna. Il governo ha istituito una serie di controlli per i viaggiatori che entrano in Spagna per via aerea:

  • Tutti i passeggeri che viaggiano in aereo in Spagna devono essere sottoposti a un controllo della temperatura. La temperatura non deve superare i 37,5 gradi Celsius.
  • Tutti i viaggiatori devono compilare un modulo di salute pubblica, online su www.spth.gob.es o utilizzando l'app gratuita SPAIN TRAVEL HEALTH (SpTH). Dopo aver completato il modulo, i passeggeri riceveranno un codice QR che devono presentare all'ingresso in Spagna. Le informazioni fornite devono essere corrette. Ogni passeggero deve aver compilato il modulo, anche se viaggia in famiglia o in gruppo.
  • I tour operator, le agenzie di viaggio e le compagnie di trasporto devono informare turisti e viaggiatori l'obbligo di presentare il modulo di sanità pubblica all'aeroporto di destinazione. È stato fissato un periodo di transizione fino al 31 luglio, quando i passeggeri internazionali, che non sono stati in grado di compilare il modulo di sanità pubblica online, possono presentarlo su carta quando arrivano in Spagna. Dal 1 ° agosto 2020, il modulo sarà disponibile SOLO online al link sopra menzionato.
  • Qualsiasi passeggero sospettato di COVID-19 o di un'altra malattia contagiosa avrà un'altra valutazione della salute. Include il ripristino della temperatura e la valutazione della salute clinica ed epidemiologica. Può anche essere testato per COVID-19. Se viene confermata una malattia infettiva, il viaggiatore verrà portato in un centro medico.

La maschera è obbligatoria anche per strada

Oltre alle regole di ingresso in Spagna, dovresti anche sapere che ci sono regole da seguire in Spagna.

  • Le persone di età superiore ai 6 anni devono indossare maschere su strade pubbliche, all'aperto e al chiuso per uso pubblico. Questa misura si applica solo se non è possibile mantenere la distanza fisica di almeno 1,5 metri. Le eccezioni sono le persone con disabilità o malattie respiratorie, nonché quando praticano sport o mangiano. L'uso delle maschere è obbligatorio anche nei trasporti pubblici, aerei, marittimi e ferroviari. Anche nei veicoli privati ​​se gli occupanti non vivono insieme allo stesso indirizzo. Il mancato rispetto di questa misura comporterà un'ammenda fino a 100 euro.
  • Alberghi, ristoranti, negozi, nonché centri culturali e altri centri ricreativi e sportivi garantiranno l'assenza di congestione e garantiranno il rispetto della distanza fisica di almeno 1,5 metri. In questi istituti devono essere osservate adeguate misure igieniche per prevenire il rischio di infezione.

Misure preventive

Le autorità raccomandano anche alcune regole da seguire per prevenire l'infezione.

  • Si consiglia di lavarsi le mani con acqua e sapone / disinfettare con gel speciali.
  • Starnuti / tosse nel gomito. Si consiglia di utilizzare maschere monouso che possono essere eliminate dopo l'uso.
  • Evitare di toccare bocca, naso e occhi con mani poco igieniche.
  • Quelli con sintomi dovrebbero autoisolarsi fino all'arrivo dell'ambulanza.

Non ci sono restrizioni d'ingresso in Spagna per i cittadini rumeni. Ma ci sono 2 eccezioni:

  • Il governo regionale della Catalogna istituito il 4 luglio 2020 l'entrata in quarantena di della zona di El Segriá dalla provincia di Lerida a causa dell'aumento del numero di contaminazioni da coronavirus. L'area interessata si trova nel sud della provincia, al confine con Huesca e Saragozza e comprende 38 comuni, tra cui la città di Lleida. La popolazione nell'area ammonta a 200.000 abitanti e ammonta a un'area di 1.400 chilometri quadrati.
  • Il governo regionale della Galizia quarantena stabilita, con effetto dal 6 luglio 2020, in zona A Mariña (Lugo) a causa dell'aumento del numero di infezioni da coronavirus. L'area riservata si trova nella provincia di Lugo nella Comunità autonoma della Galizia e comprende le seguenti località: Alfoz, Barreiros, Burela, Cervo, Foz, Lourenza, Mondonedo, Ourol, Ribadeo, Trabada, O Valadouro, O Vicedo, Viveiro e Xove. Le misure sono state prese per un periodo di 5 giorni e riguardano circa 70 abitanti.

Maggiori informazioni su misure decentrate adottate in Spagna anche dal Ministero degli Affari Esteri. Ogni regione ha le sue regole e restrizioni di viaggio.

A partire da luglio 7, Wizz Air ha ripreso i voli tra la Romania e la Spagna. e Blue Air ha ripreso i voli per la Spagna, ma ha notevolmente ridotto la sua attività sulla penisola. Blue Air vola anche a Valencia, Malaga e Palma di Maiorca. TAROM vola anche tra Romania e Spagna.

Commento 1
  1. [...] Regole per l'ingresso in Spagna: modulo di sanità pubblica e codice QR [...]

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati dei tuoi commenti.