fbpx La Repubblica di Moldova ha dichiarato lo stato di emergenza nella sanità pubblica fino al 15 gennaio 2021

La Repubblica di Moldova ha dichiarato lo stato di emergenza nella sanità pubblica fino al 15 gennaio 2021

3 323
Aereo in ritardo? Il volo è stato cancellato? >>Richiedi un risarcimento ora<< per volo in ritardo o cancellato. Puoi avere diritto fino a € 600.

L'Ambasciata rumena nella Repubblica di Moldova informa che, a partire dal 30 novembre 2020, lo stato di emergenza nella sanità pubblica è ristabilito in tutta la Repubblica di Moldova, tra il 30 novembre 2020 e il 15 gennaio 2021, in conformità con la Decisione della Commissione Nazionale Straordinaria per la Salute Pubblica n. 35 del 27 novembre 2020.

Viene mantenuta la validità dell'elenco degli Stati a maggior rischio epidemiologico di trasmissione di COVID-19, classificati come zona rossa, per i quali è richiesto il regime di autoisolamento all'ingresso nella Repubblica di Moldova (elaborato dal Ministero della Salute, del Lavoro e della Protezione Sociale, valido dal 23.11.2020).

L'elenco dei paesi, classificati in aree rosse e verdi, sarà aggiornato ogni 14 giorni, il venerdì, ed entrerà in vigore il lunedì della settimana successiva).

La Romania è classificata nella zona rossa

Secondo la decisione, la Romania è classificata nella zona rossa. È consentito l'ingresso nel territorio della Repubblica di Moldova, attraverso i valichi di frontiera di Stato, di cittadini stranieri e apolidi provenienti da Paesi classificati come aree verdi.

Le persone che attraversano il confine di stato sulla strada per entrare nella Repubblica di Moldova e provengono da paesi classificati come aree verdi non completeranno il fascicolo epidemiologico e non saranno tenute a rispettare il regime di autoisolamento di 14 (quattordici) giorni.

Se il punto di partenza si trova in un paese classificato come area verde e durante il viaggio è stato transitato il paese classificato come zona rossa, compreso il transito aeroportuale, la persona è considerata provenire dalla zona rossa, completare la scheda epidemiologica ed è obbligato ad osservare il regime di autoisolamento di 14 (quattordici) giorni.

È vietato entrare nel territorio della Repubblica di Moldova

È vietato l'ingresso nel territorio della Repubblica di Moldova, attraverso i valichi di frontiera di Stato, di cittadini stranieri e apolidi provenienti da Paesi classificati come zona rossa, con le seguenti eccezioni:

  • familiari dei cittadini della Repubblica di Moldova;
  • persone titolari di un visto per soggiorno di lunga durata, un permesso di soggiorno o un documento equivalente a un permesso di soggiorno rilasciato dalle autorità;
  • persone che viaggiano per interesse professionale, comprovate da visto, permesso di soggiorno o altro documento di conferma, che include l'invito e / o il contratto concluso con una persona giuridica residente nella Repubblica di Moldova;
  • alunni / studenti, che devono sostenere esami, che vanno a studiare in unità / istituzioni educative sul territorio della Repubblica di Moldova o all'estero, o che viaggiano per attività legate al completamento / organizzazione / sviluppo degli studi, con presentazione di documenti di conferma.

L'eccezione si applica anche al legale rappresentante o accompagnatore designato dal legale rappresentante:

  • familiari di cittadini stranieri che hanno un permesso di soggiorno nella Repubblica di Moldova;
  • cittadini stranieri che lavorano come insegnanti nella Repubblica di Moldova;
  • titolari di passaporti diplomatici, di servizio, ufficiali e speciali e simili, nonché titolari di documenti di viaggio Laissez-Passer rilasciati dalle Nazioni Unite, compresi i familiari delle missioni diplomatiche e consolari e delle organizzazioni / missioni internazionali accreditate presso la Repubblica di Moldova e / o personale coinvolto nella fornitura di aiuti umanitari;
  • persone in transito, comprese quelle rimpatriate a seguito della concessione della protezione consolare. L'itinerario di transito sarà stabilito dall'Ispettorato Generale della Polizia di Frontiera;
  • persone che viaggiano per motivi sanitari e umanitari, compreso l'accompagnatore, a seconda dei casi (con presentazione di documenti di conferma);
  • lavoratori transfrontalieri che entrano nel regime di basso traffico nella Repubblica di Moldova dalla Romania o dall'Ucraina, che dimostrano i rapporti contrattuali con gli agenti economici della Repubblica di Moldova;
  • conducenti e personale di servizio dei mezzi di trasporto, che effettuano il trasporto di merci, di mezzi di trasporto-persone a pagamento, che hanno più di 9 posti, compreso il posto di guida, equipaggi e personale di servizio di aeromobili / navi, così come le brigate e il personale di servizio dei trenini;
  • giornalisti stranieri, accreditati come corrispondenti permanenti nella Repubblica di Moldova dal Ministero degli Affari Esteri e dell'Integrazione Europea.

Le persone che attraversano il confine di stato sulla via per entrare nella Repubblica di Moldova e che provengono, direttamente o in transito, da paesi classificati come zona rossa, devono compilare il File epidemiologico e firmare la dichiarazione sotto la propria responsabilità di rispettare il regime di autoisolamento di 14 (quattordici) giorni, nei luoghi determinati.

La Moldova consente il transito

Per quanto riguarda il transito, le autorità della Repubblica di Moldova hanno specificato che è consentito, alle seguenti condizioni: La durata del transito non deve superare le 48 ore.

Devono essere utilizzate solo le seguenti corsie di transito e valichi di frontiera:

Strada Giurgiulești - Galați, strada Giurgiulești - Reni;
Aeroporto internazionale di Chisinau in aereo, strada Leușeni - Albita;
Aeroporto Internazionale di Chisinau in aereo, strada Criva - Mamaliga;
Aeroporto Internazionale di Chisinau in aereo, strada Palanca - Maiaki - Udobnoe.

Valichi di frontiera aperti con la Repubblica di Moldova: Strade: • Sculeni-Sculeni • Albița-Leușeni • Galați-Giurgiulești • Stânca-Costești.

Decisione della Commissione Nazionale Straordinaria per la Salute Pubblica n. 35 del 27 novembre 2020

hotarirea_cnesp_nr.35_27.11.2020

Commenti 3
  1. fabi dice

    La foto è di Chisinau?

    1. Sorin Rusi dice

      Da

  2. fabi dice

    bello

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati dei tuoi commenti.