RYANAIR chiude le sue basi di Cork, Shannon e Tolosa. Riduce la capacità operativa dal 60% al 40% rispetto alla stagione invernale 2019.

RYANAIR chiude le sue basi di Cork, Shannon e Tolosa. Riduce la capacità operativa dal 60% al 40% rispetto alla stagione invernale 2019.

0 275
Aereo in ritardo? Il volo è stato cancellato? >>Richiedi un risarcimento ora<<per volo ritardato o cancellato. Puoi avere diritto a un massimo di € 600.

Ryanair, la più grande compagnia aerea in Europa, ha lanciato oggi (giovedì 15 ottobre) il programma invernale rivisto. A causa delle limitazioni ai viaggi e ai voli imposte dai governi dell'UE, i viaggi aerei da / verso l'Europa centrale, il Regno Unito, l'Irlanda, l'Austria, il Belgio e il Portogallo sono stati severamente limitati. Ciò ha fatto sì che le prenotazioni diminuissero leggermente in ottobre e leggermente di più a novembre e dicembre.

RYANAIR chiude le sue basi di Cork, Shannon e Tolosa.

Date tutte queste circostanze, Ryanair ha ridotto il suo programma invernale (novembre 2020 - marzo 2021) al 40% rispetto all'anno precedente. L'obiettivo di RYANAIR è far volare gli aeromobili con un carico minimo del 70% in media.

Ryanair spera di mantenere fino al 65% della sua rete di rotte nella stagione invernale, ma con frequenze basse. Oltre alla chiusura delle basi a Cork, Shannon e Tolosa, Ryanair ha annunciato una riduzione delle basi in Belgio, Germania, Spagna, Portogallo e Austria, che disporranno di meno aeromobili.

Come risultato di questi adeguamenti operativi, Ryanair prevede che il traffico durante tutto l'anno scenderà a circa 38 milioni di passeggeri trasportati. Questa stima potrebbe essere ulteriormente rivista al ribasso se i governi dell'UE continueranno a imporre restrizioni di viaggio e bloccare i voli.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati dei tuoi commenti.