RyanAtlantic entra nel mercato transatlantico a basso costo

RyanAtlantic entra nel mercato transatlantico a basso costo

0 498

Circa 8 anni dopo le dichiarazioni fatte da Michael O'Leary, direttore esecutivo di Ryanair, ecco i fatti. Attraverso 2007, Michael O'Leary ha espresso il desiderio e l'intenzione di costruire una compagnia aerea per voli transatlantici a basso costo. Tramite 2014, sono tornato con la dichiarazione e poi ho espresso la mia opinione scettica.

Durante questo giorno, 17 marzo 2015, la leadership Ryanair ha approvato il piano operativo transatlantico, che include l'apertura di rotte verso destinazioni 14 in Nord America da altrettante basi in Europa. New York, Boston, Chicago e Miami sono sulla lista delle destinazioni statunitensi e Stansted, Dublino e Berlino voleranno da Londra.

Il piano potrebbe essere implementato in circa 4-5 anni e tutto dipende dal piano di acquisizione di aerei dedicati ai voli a lungo raggio. I funzionari di Ryanair hanno dichiarato di essere in trattative per l'aeromobile necessario, ma non hanno fornito ulteriori dettagli.

La parte interessante riguarda il piano tariffario. Le tariffe su questi voli inizierebbero a sterline 10 (dollari 14 / EURO 13.2) e la media sarebbe da qualche parte a sterline 100, ovviamente sul segmento. Ci sarà anche una business class con tariffe molto più elevate. Si dice che il nome della nuova compagnia aerea sarebbe RyanAtlantic e potrebbe vendere i biglietti attraverso il sito Ryanair in base a un accordo di alleanza.

Siamo lieti di sentire questa notizia. dopo Norwegian, WOW Air e EurowingsRyanair attaccherà il mercato dei voli transatlantici a basso costo. E probabilmente vedremo anche altre compagnie aeree, e la concorrenza sta andando bene nella tasca dei passeggeri.

Ma non dobbiamo fare grandi illusioni. Il norvegese è in calo dopo molti anni redditizi a causa di queste rotte transatlantiche. Se teoricamente suona bene comprare un biglietto per gli Stati Uniti a sterline 10, ricorda che la tariffa è esente da tasse e senza servizi e sarà inevitabilmente pagata. Se la burocrazia dei visti per gli Stati Uniti dovesse rilassarsi, il mercato transatlantico sarebbe probabilmente diverso.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati dei tuoi commenti.