Regional Air Services – Ras Aeroport Tuzla Lrtz fa alcuni chiarimenti, correzioni e viene fornito con diritto di replica!

0 1.522

A seguito dello scandalo causato dalla sospensione dei voli Blue Air, sono apparsi diversi articoli riferiti a vari altri soggetti economici privati ​​sospettati di essere collegati a Blue Air. Regional Air Services – Ras Aeroport Tuzla Lrtz apporta alcune precisazioni, correzioni e dà diritto di replica ad alcuni articoli e materiali apparsi su varie testate giornalistiche, quali:

vuotovuoto
  • Romania TV – programma e articolo dal 07 settembre. 2022 – autore Filip Stan
  • Antena 3 – spettacolo e articolo dal 07 settembre. 2022 – autore Gabriel Dano
  • radu-tudor.ro – articolo del 07 settembre 2022 - autore Radu Tudor
  • stiripesurse.ro - articolo del 07 settembre 2022 – autore Remus Vlad
  • ECONOMEDIA.RO – articolo del 07 settembre. 2022 - autrice Elena Deacu
  • CT100.RO – articolo del 07 settembre 2022 - autore "Editoriale"

Le informazioni seguenti sono fornite da Regional Air Services – Ras Aeroport Tuzla Lrtz!

Informazioni sulla condivisione del codice

Code-share è il termine che descrive una relazione commerciale comune, comune e quasi estesa nel settore dell'aviazione in base alla quale due o più compagnie aeree pubblicizzano e commercializzano lo stesso volo come parte del loro programma o programma pubblicato. Tali contratti hanno lo scopo di consentire l'ampliamento della rete di servizio e distribuzione dei partecipanti.

Ad esempio, Tarom ha concluso tali partnership con Aegean, AirFrance, AirSerbia, ITA Airways, Brussels Airlines, BulgariaAir, Czech Airlines, KLM Royal Dutch Airlines, Middle East Airlines (ME), Royal Jordanian Airlines (RJ), Turkish Airlines (TK). . 

Inoltre, Blue Air ha un impegno di code-share con AirConnect e Flex Flight (W2).

La maggior parte delle principali compagnie aeree ha accordi di code-sharing con altre compagnie aeree.

Sul sospetto che AirConnect stia prendendo il controllo di BlueAir

Non c'è sovrapposizione di servizi tra AirConnect e BlueAir, le due società che hanno nicchie di mercato diverse e complementari (in altre parole, possono solo aiutarsi a vicenda, non competere): la prima utilizza l'ATR-72 sui servizi regionali e pendolari, su quando il secondo gestisce 18 Boeing 737, 737-300, 737-500 e 737-800. Insomma, è come dire che un bulldozer ruba il mercato di un camion dei pompieri.  

Il codeshare di BlueAir – AirConnect sta aiutando BlueAir, che prevede di realizzare risparmi sui costi e razionalizzazione di oltre il 15-20% nell'ambito della cooperazione – questioni intese a salvare l'azienda, non a distruggerla. Ovviamente aiuta anche Air Connect che, essendo nuova sul mercato, vuole aumentare le proprie vendite.

Il materiale per la stampa, infondato ed errato, lede direttamente gli interessi commerciali delle due società.

A proposito del risarcimento di 62 milioni di euro assegnato a Blue Air

Tarom e Blue Air hanno beneficiato congiuntamente degli aiuti di Stato per le perdite durante la pandemia di Covid, sulla base della stessa Ordinanza - n. 139 del 19 agosto 2020, aiuti quantificati sulla base della stessa griglia di valutazione e approvati e monitorati dalla Commissione Europea.

Naturalmente, Aegean, AirFrance, AirSerbia, ITA Airways, Brussels Airlines, BulgariaAir, Czech Airlines, KLM Royal Dutch Airlines, Middle East Airlines (ME), Royal Jordanian Airlines (RJ), Turkish Airlines (TK), Flex Flight (W2) e , logicamente, né AirConnect sono in alcun modo beneficiari di questi aiuti. Gli aiuti di Stato non sono trasferibili e non possono in alcun modo essere offerti, per atto di volontà, da una società all'altra. Air Connect è stato istituito solo nell'ottobre 2021.

A proposito di Dorin Ivaşcu - che "controlla" RAS Tuzla

Dorin Ivaşcu non "controlla" l'aeroporto di Tuzla, ma una delle società che possiede è azionista di Regional Air Services - Tuzla Airport. Dorin Ivaşcu è solo un investitore nell'aeroporto di Tuzla, non essendo nemmeno un amministratore dell'azienda.

Il termine "controllo" suggerisce una sensazione che non esiste. Si tratta di un azionista comune.

A proposito di Tuzla e della Tanzania

Non esiste alcun collegamento tra i servizi aerei regionali - Aeroporto di Tuzla e qualsiasi compagnia in Tanzania. Né tra Dorin Ivaşcu o Adrian Vasilache o le loro compagnie e qualsiasi compagnia in Tanzania.

Regional Air Services è un nome comune e ci sono altre compagnie con lo stesso nome negli Stati Uniti, ad Atlanta e Nevada, così come in Quebec, Canada. Non c'è connessione nemmeno con quelli.

Informazioni sulla dogana di frontiera all'aeroporto di Tuzla

Servizi aerei regionali - L'aeroporto di Tuzla ha attraversato la procedura legale e legittima per l'istituzione di un punto doganale di frontiera per l'aeroporto di Tuzla nel 2013, a seguito delle esigenze del mercato, e da allora è stato ripetutamente verificato e controllato e non ha mai riscontrato alcun vizio, la procedura ripresa esclusivamente burocraticamente.

Riteniamo che questo materiale per la stampa, infondato ed errato, rechi un danno diretto agli interessi commerciali dell'aeroporto di Tuzla in connessione con l'istituzione del valico di frontiera doganale e invitiamo i giornalisti coinvolti a mostrare etica e responsabilità quando avviano tali azioni, a essere consapevoli e sopportarne le conseguenze.  

Informazioni sullo stato dell'aeroporto di Tuzla

Quando scrivi di Regional Air Services – Aeroporto di Tuzla, lo fai in relazione all'aeroporto che per più di un decennio ha occupato il 2° posto, dopo Otopeni, per numero di movimenti aerei.

Dopo la pandemia, dato che è l'unico aeroporto che non ha beneficiato degli aiuti di Stato, è "solo" al 3° posto.

Vi preghiamo quindi di rivolgervi con il dovuto rispetto e di smetterla di illustrare la notizia con immagini che hanno più di 10 anni, di quando l'aeroporto era solo un rudere e proprio quello che era stato comprato.

A seguito degli investimenti di cui ha beneficiato, Tuzla è attualmente un piccolo paradiso dell'aviazione. Il suo stato attuale non è dovuto ad alcun finanziamento dello Stato, ma esclusivamente agli investitori e alla propria gestione.

Possiamo sempre fornirvi immagini su richiesta.

Sulle calunnie rivolte al sig. Dorin Ivaşcu e sulla sua qualità di incantatore

Nessuno dei giornalisti coinvolti in questa campagna diffamatoria ha portato prove a sostegno delle affermazioni e non ha chiesto il punto di vista del sig. Dorin Ivaşcu. Ricordiamo che esiste un certificato rilasciato dal CNSAS con n. DJ / 1289 / 04.07.13 che attesta il fatto che Dorin Ivaşcu non era un collaboratore della Sicurezza. Inoltre, è stato perseguito dalla Securitate e privato del diritto di lasciare il Paese per ben due volte, proprio a causa del suo rifiuto di collaborare.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.