La Spagna ha registrato un calo del 60% del traffico aereo entro il 2020.

0 349

La Spagna, la seconda compagnia aerea più grande in Europa, ha registrato un calo del traffico aereo del 60% rispetto al 2019 a causa degli effetti della pandemia COVID-19, come riportato da Enaire, il fornitore di servizi di traffico aereo spagnolo.



Si sta tentando di recuperare l'industria aeronautica in Spagna.

Tuttavia, nel corso dell'anno, negli aeroporti spagnoli sono state rafforzate la sicurezza operativa, la prevenzione e la garanzia dei servizi. Enaire ha anche ridotto le tasse nel 2021, nel tentativo di recuperare il settore dell'aviazione pesantemente colpito.

Nel 2020, il team di controllo del traffico aereo di Enaire ha gestito 851.520 voli, il 60,4% in meno rispetto al 2019.

In particolare, nel corso del 2020, la squadra di controllo del traffico aereo Enaire ha gestito 851.520 voli, il 60,4% in meno rispetto al 2019. A livello nazionale sono stati gestiti 233.502 voli, in calo del 46,2%, mentre le operazioni internazionali sono state 430.099 voli, in calo del 65,6%. I sorvoli (che non hanno origine né destinazione in un aeroporto spagnolo) hanno raggiunto i 187.919 voli, il 59,6% in meno rispetto al 2019.

Tutti i centri di controllo ENAIRE hanno registrato una diminuzione del traffico nel 2020, con le Isole Canarie, Siviglia e Madrid che hanno registrato le diminuzioni più piccole, rispetto all'area di Barcellona e Palma di Maiorca.

enaire-trafic-aerian-2020

Il calo maggiore è stato a dicembre.

Il calo maggiore è stato registrato a dicembre, quando sono stati gestiti solo 55.955 voli, con un calo del 62,4% rispetto allo stesso mese dell'anno precedente. Ci sono stati 23.715 voli internazionali (una diminuzione del 70,8%), 18.730 voli nazionali (una diminuzione del 44%) e solo 18.730 aerei hanno sorvolato lo spazio aereo spagnolo (una diminuzione del 60,6%).

 TOTALE2020 2019 vsVoli internazionali2020 2019 vsVoli locali2020 2019 vs
Rosso ENAIRE851.520-60.4%430.099-65.6%233.502-46.2%
CC Madrid475.916-59.9%227. 257-63.2%99.670-51.6 '%
CC Barcellona356.280-63.8%222.778-67.9%93.608-48.8%
CC Siviglia184.449-56.8%78.806-61.9%63.969-44.5%
CC Isole Canarie172.511-51.8%67.795-59.8%87.975-41.3%
CC Palma122.708-62.0%65.614-70.7%56.754-46.8%

Nuovi tagli fiscali nel 2021

Enaire ha annunciato che quest'anno ha ridotto "drasticamente" le tasse per aiutare la ripresa dell'industria aeronautica in collasso.

Le tasse per la penisola sono state ridotte da 51.08 euro nel 2020 a 45.44 euro nel 2021, con un calo dell'11%. Allo stesso modo, le tasse nelle Isole Canarie - che erano state precedentemente ridotte e che sono inferiori a quelle della penisola iberica - sono state ridotte da 43.73 euro a 40 euro, con una riduzione dell'8,5%.

Queste riduzioni si aggiungono a quelle applicate nel 2018, 2019 e 2020. Dal 2017, la Spagna ha ridotto i prezzi per le rotte continentali del 36.7% - nella penisola iberica, e del 31.6% - nelle Isole Canarie.

Tasse2018 201920202021
La penisola iberica69.67 (-3%)61.63 (-12%)51.08 (-16.7%)45.44 (-11%)
isole Canarie56.74 (-3%)49.96 (-12%)43.73 (-12.5%)40 (-11%)

Enaire ha elaborato un piano di ripresa del settore.

Enaire ha elaborato un piano di ripresa per i servizi di trasporto aereo, sulla base delle previsioni ricevute da Eurocontrol. In collaborazione, Eurocontrol ed Enaire stanno lavorando per armonizzare i criteri operativi per il recupero dei livelli di volo pre-pandemici, tenendo conto anche dei criteri di prevenzione della salute e della continuità dei servizi.

Questo piano consente il ripristino dell'operazione di controllo del traffico aereo in modo organizzato, a seconda della domanda prevista e di determinati criteri che consentono un uso efficiente delle risorse disponibili.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.