Le strategie di ecoefficienza di Airbus

"L'impatto sull'ambiente è un argomento preso molto sul serio da Airbus, che influenza le decisioni prese al più alto livello - dalla pianificazione a lungo termine da parte del team di gestione dell'azienda - alle operazioni quotidiane, produzione, assistenza per clienti e altre strutture in tutto il mondo. La lunga lista di traguardi ambientali raggiunti da Airbus è stata influenzata dall'innovazione e dalla collaborazione con l'intero settore, dal concetto fly-by-wire alla nuova generazione di aerei A350 XWB. Oggi più che mai, questi metodi offrono soluzioni per affrontare le sfide ambientali odierne e gli ambiziosi obiettivi che Airbus ha fissato per domani. " - queste sono alcune linee dell'impegno assunto da Airbus in merito alla riduzione dell'impatto ambientale.

3 1.600

La filosofia dell'eco-efficienza Airbus si basa sui cosiddetti pilastri 6: impegno ecologico, prestazioni ecologiche, iniziative ecologiche, ecoinnovazione, partenariati ecologici e servizi ecologici.

Ecoefficienza presso Airbus

l'impegno di eco

Gennaio 2007 ha segnato un importante risultato per Airbus, diventando la prima azienda nel settore manifatturiero aerospaziale con ambiente ISO (International Organization for Standardization) 14001. Questo documento riguardava tutti i siti di produzione e le attività produttive. In 2013, ISO 14001 è stato rinnovato con successo per altri tre anni.

Airbus ha esteso l'ambito di un sistema di gestione ambientale standard integrando i processi di produzione ei prodotti dell'azienda attraverso un approccio basato sul ciclo di vita - per consentire la mappatura, la valutazione, il controllo e la riduzione dell'impronta ambientale della produzione un aereo.

Iniziative eco
Come parte dello sforzo per migliorare le prestazioni nella protezione ambientale, Airbus si è concentrato sulla massimizzazione dell'uso eco-efficiente di tecnologia, edifici e processi dagli impianti di produzione dell'azienda in tutto il mondo. Per gestire questa azione, Airbus ha lanciato Blue5, un piano delle misure adottate per ridurre l'impronta ecologica delle sue attività produttive.

L'iniziativa Airbus Blue5 prevede cinque aree di interesse ecologico per la produzione sostenibile, ognuna con enormi miglioramenti negli ultimi anni: risparmio energetico, risparmio idrico, riduzione degli sprechi, riduzione delle emissioni di CO2 e riduzione dei composti organici volatili.

Citiamo qui alcune delle misure adottate dall'azienda in questo programma; Nello stabilimento di Nantes, in Francia, Airbus utilizza unità di estrazione centralizzate - ciascuna composta da una turbina e un motore con una potenza di circa 100 kW - per raccogliere la polvere di carbone dalla produzione e ridurre i residui di petrolio. Nelle officine dell'area produttiva di Amburgo, in Germania, è stato identificato un enorme potenziale di risparmio energetico semplicemente accendendo automaticamente le luci dopo un periodo di inattività. Per ridurre il consumo di carta, è stato installato un sistema chiamato "Follow you" per eliminare la stampa non necessaria dei documenti, riducendo così la quantità di carta da macero prodotta.

Eco innovazione

Airbus sostiene pienamente l'Aeronautical Research Council (ACARE) nella sua visione a lungo termine in Europa per ridurre le emissioni di CO2 causato dal trasporto aereo fino a 50% a 2050 (rispetto a 2005).

Airbus ECO-EFFICIENCY

Airbus si impegna a investire nel miglioramento continuo dei propri aeromobili in servizio e nell'applicazione di tecnologie all'avanguardia per ottimizzare i nuovi aeromobili. Questa direzione è sottolineata dal ruolo di leader di Airbus nella "Clean Sky Joint Technology Initiative" dell'Unione Europea per sviluppare nuove tecnologie che porteranno miglioramenti ambientali - in collaborazione con altre importanti compagnie aerospaziali europee.

L'azienda ha ribadito il proprio impegno nel programma Clean Sky nel settembre 2012, impegnandosi a proseguire questa attività attraverso "Clean Sky 2", un'estensione dell'iniziativa originale che si svolgerà tra il 2014-2020.

Airbus contribuisce inoltre a migliorare la gestione del traffico aereo (ATM) partecipando a SESAR ("Ricerca ATM sul cielo unico europeo"), un programma creato per migliorare il controllo degli aeromobili che volano attraverso il cielo europeo e per ridurre la congestione aeroportuale.

Additive Layer Manufacturing (ALM) è il processo di stampa 3D utilizzato in molti progetti da Airbus e Airbus Group. Offre un approccio completamente nuovo alla produzione. Invece di ottenere un componente tagliandolo da un solido blocco di materiale, viene costruito strato per strato. Un raggio di elettroni laser viene utilizzato per modellare il materiale desiderato (plastica o metallo), secondo un disegno generato dal computer.

Airbus è stato un pioniere nell'uso di materiali compositi e altri materiali avanzati nella progettazione e produzione di aeromobili. Conosciuti come più affidabili dei materiali tradizionali, i compositi riducono sia il peso che il numero di ispezioni obbligatorie durante il servizio.

Un'altra mossa lodevole è il concorso biennale "Fly Your Ideas" organizzato da Airbus nel 2008, con l'intento di motivare gli studenti a intraprendere una carriera nel settore aerospaziale, stimolando un nuovo modo di pensare per superare le sfide del settore.

Eco performance

A320neo (nuova opzione motore) è uno dei tanti aggiornamenti del prodotto. Airbus continua a investire circa 300 milioni di euro all'anno in innovazione, in modo che la famiglia A320 mantenga la sua posizione di famiglia a corridoio singolo più avanzata ed efficiente in termini di consumo di carburante. di carburante.

Airbus ECO-EFFICIENCY

L'A320neo è più economico del 15% in termini di consumo di carburante rispetto ad altri aeromobili di questo tipo. Questo viene fatto con l'aiuto delle nuove opzioni del motore (CFM International LEAP-1A e PurePower PW1100G Pratt & Whitney) e dei dispositivi "sharklet" sulla punta dell'ala. L'A320neo dovrebbe offrire una riduzione del 20% del carburante e delle emissioni di CO2 a 2020.

Oltre il 70% dell'efficienza in termini di peso della struttura dell'aeromobile A350 XWB è ottenuta attraverso l'uso di materiali avanzati, che combinano il 53% di strutture composite con titanio e leghe di alluminio avanzate.

Airbus ECO-EFFICIENCY

Rispetto alle attuali normative ambientali, i margini di conformità dell'A350 XWB sono impressionanti: 99% sotto il limite di emissione di idrocarburi, 86% sotto il limite di emissione di monossido di carbonio, 60% sotto il limite di emissione di fumo e 35% sotto il emissioni di ossidi di azoto (NOx). L'A350 XWB è anche un "vicino silenzioso". Il rumore emesso da questo velivolo è fino a 21 dB al di sotto del limite ICAO (International Civil Aviation Organization).

Airbus ECO-EFFICIENCY

L'Airbus A380 è un'altra parte fondamentale della soluzione per una crescita sostenibile, ottenendo "di più con meno": decongestionare il traffico negli aeroporti congestionati trasportando più passeggeri con meno voli, in modo più efficiente ea costi molto inferiori.

Airbus ECO-EFFICIENCY

Airbus ECO-EFFICIENCY

A380 è stato il primo aereo commerciale ad essere prodotto utilizzando materiali compositi 25%, risparmiando fino a 1,5 tonnellate in peso e riducendo il consumo di carburante. Questo velivolo utilizza circa 3 litri di carburante per passeggero per 100 chilometri. Gli studi hanno dimostrato che il consumo di carburante 40% è inferiore rispetto al suo concorrente più vicino.

Partnership eco

Airbus collabora con compagnie aeree, agenzie governative, organizzazioni di gestione del traffico aereo e produttori di motori per sviluppare e implementare le soluzioni migliori e più efficienti in tutto il mondo. Programmi come "Programma di impegno per l'aviazione sostenibile", "Percorso di volo europeo per i biocarburanti" o "Volo perfetto" possono essere citati qui.

Un esempio di tale programma è l'iniziativa lanciata da Airbus nel 2014, in collaborazione con British Airways, Heathrow Airport e NATS (il principale fornitore di servizi di navigazione aerea nel Regno Unito), per studiare e sviluppare procedure operative per ridurre il numero di persone colpite dal rumore intorno all'aeroporto di Londra Heathrow. Questo progetto utilizza le capacità dell'Airbus A380, l'aereo più silenzioso delle sue dimensioni, e guarda a come tutte queste entità possono ridurre ulteriormente l'impatto acustico delle operazioni di volo per le comunità locali.

Airbus ECO-EFFICIENCY

Servizi ecologici

Oltre ai suoi aeromobili "ecologici", Airbus sostiene iniziative che aumentano il risparmio di carburante per gli operatori durante il servizio commerciale, sia in volo che a terra.

Per ottimizzare ulteriormente l'efficienza operativa in volo, la società - attraverso la sua controllata Airbus Prosky - ha collaborato con una serie di partner per sviluppare nuove soluzioni di gestione del traffico aereo (ATM) che ridurranno il consumo di carburante attraverso le rotte. valore ottimale degli aerei commerciali.

Più di 12.000 saranno ritirati dalle operazioni nei prossimi anni 20. A questo proposito, Airbus risponde alla necessità di gestire questi aeromobili in modo ecologicamente responsabile.

In 2005, Airbus è diventato il primo produttore a sviluppare soluzioni per gli aerei in avvicinamento alla pensione con un progetto dimostrativo dedicato chiamato PAMELA. Lo scopo di questo studio era di indagare e stabilire nuovi standard eco-efficienti per la gestione del fine vita degli aeromobili.

Airbus, insieme a Tarmac Aerosave, ha utilizzato un metodo per smantellare e riciclare l'intera gamma di aeromobili Airbus da un punto di vista ecologico e finanziario. Fino al 90% degli aeromobili viene riutilizzato o riciclato. Con la piattaforma Tarmac Aerosave, Airbus e i suoi partner hanno creato un centro dedicato all'aeroporto di Tarbes in Francia e all'aeroporto di Teruel in Spagna, dove gli aerei vengono smantellati, smantellati e riciclati in condizioni responsabili della sicurezza e dell'ambiente.

Sebbene le statistiche dimostrino che l'industria aeronautica si è sviluppata in modo responsabile per l'ambiente, apprezziamo lo sforzo di Airbus per continuare questa tendenza con altre entità del settore aerospaziale e agire come modello da seguire. Ciò è particolarmente importante nell'attuale contesto del rapido sviluppo dell'industria aeronautica.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.