TAROM e Wizz Air hanno temporaneamente sospeso i voli per Tel Aviv

TAROM e Wizz Air hanno temporaneamente sospeso i voli per Tel Aviv

0 287

Su 22 luglio 2014, FAA (Federal Aviation Administration) ha vietato tutti i voli di aerei passeggeri americani verso Israele, mentre l'Agenzia europea per la sicurezza aerea (EASA) ha emesso un avvertimento a tutti i vettori aerei europei sull'insicurezza dei voli verso Israle. L'indecisione è per 24 ore a causa del conflitto tra l'esercito israeliano e il movimento di Hamas.

Meno di una settimana dopo il tragico evento dell'aviazione NON lo è, l'aviazione sta attraversando un nuovo periodo di crisi. Diverse compagnie aeree hanno sospeso i voli per Tel Aviv dopo che la stampa ha annunciato la caduta di un missile a 1.5 Km dall'aeroporto internazionale Ben Gurion.

Un aereo Boeing 747 Delta Air Lines (volo DL468), da New York - Tel Aviv e con le persone 290 a bordo, è stato trasferito all'aeroporto Charles de Gaulle di Parigi. American Airlines, United Airlines, US Airways e Delta Air Line hanno cancellato diversi voli per la capitale di Israele.

747_Delta_zbor_suspendat_tel_aviv

Gli operatori europei hanno anche sospeso i voli per Tel Aviv fino ad ulteriori direttive. Questi includono: TAROM e Wizz Air. "A seguito dei messaggi ricevuti dalle autorità dell'aeroporto Ben Gurion di Tel Aviv, il RO 153 / 4 Bucarest-Tel Aviv-Bucarest, da 22.07.2014, è stato cancellato perché non poteva essere utilizzato in sicurezza. I passeggeri della corsa TAROM beneficiano dell'assistenza secondo il Regolamento EC261 / 2004 relativo ai diritti dei passeggeri ”, secondo un comunicato stampa TAROM.

"Seguendo le raccomandazioni della FAA alle compagnie aeree statunitensi, Wizz Air ha deciso di sospendere le operazioni all'aeroporto di Tel Aviv Ben Gurion fino a mercoledì, luglio 23 a mezzanotte. Wizz Air continua a monitorare la situazione e ogni cambiamento verrà annunciato al momento giusto ”, secondo un comunicato stampa Wizz Air.

Allo stesso tempo, il ministro dei trasporti israeliano ha affermato che "non c'è motivo" di sospendere i voli per Israele, secondo quanto riferito dal portavoce dell'autorità israeliana per l'aviazione civile, riferisce l'AFP.

Notizie in corso!

(foto copertina: flightradar24)

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati dei tuoi commenti.