TAROM sospende la tratta Bucarest - Baia Mare, dal 20 novembre 2015

0 994

A partire da 20 November 2015, Aeroporto Internazionale Baia Mare si sta chiudendo. In conclusione, TAROM sospende la rotta Bucarest - Baia Mare. Secondo il contratto di finanziamento, la durata dei lavori sarà di 2 mesi. Di seguito trovate l'annuncio pubblicato sul sito dell'aeroporto di Baia Mare.

Si informano tutti gli interessati che, a partire dal 20 novembre 2015 alle ore 19:00, è sospesa l'operatività di aeromobili di qualsiasi genere sull'Aeroporto Internazionale di Baia Mare, per la predisposizione e l'avvio dei lavori per l'investimento “Ampliamento e ammodernamento dell'area di movimento ". Attraverso questo contratto, l'Aeroporto Internazionale di Baia Mare beneficerà di fondi europei per lo sviluppo e l'ammodernamento delle infrastrutture aeroportuali, rispettivamente l'aumento della lunghezza della pista da 1790 metri a 2150 metri (estensione della pista di 360 metri dalla lunghezza attuale, verso la fine 10), allargando la porzione portante della pista da 30 metri a 45 metri. A seguito dell'attuazione del progetto, la capacità portante delle aree aeroportuali avrà un indice PCN 57 (rispetto al 22, come è attualmente) che consentirà l'esercizio di velivoli medi corriere con codice codice "4C" (Airbus serie A320 200 e Boeing B737 serie 800). Contestualmente verrà effettuato l'ampliamento e l'ammodernamento delle vie di rullaggio A e B, che avranno una lunghezza di 167 me una larghezza di 18 m più marciapiedi; riabilitazione della Piattaforma di Imbarco - Sbarco con una lunghezza di 284 me una larghezza di 61 m; ampliamento del sistema di segnalazione luminosa CAT II, ​​ampliamento dell'impianto di drenaggio dell'acqua piovana, in relazione alle nuove dimensioni delle superfici di movimento; riconfigurazione di marcature e iscrizioni; altri lavori connessi causati dall'estensione della pista e dall'accostamento della pista di atterraggio; Tutto ciò sarà conforme alle norme dell'Organizzazione per l'aviazione civile internazionale (ICAO) e ai regolamenti dell'aviazione civile rumena (RACR).

L'obiettivo finale degli sforzi finanziari e logistici compiuti dall'Unione Europea, dal Governo della Romania, dal Consiglio della Contea di Maramureș e dall'Aeroporto Internazionale di Baia Mare è quello di creare le condizioni per il funzionamento dell'aeromobile del corriere e della classe di carico, al fine di coprire le crescenti esigenze del trasporto aereo. e la creazione di condizioni logistiche per lo sviluppo accelerato dell'economia locale connessa al circuito economico europeo e mondiale.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.