Il traffico passeggeri internazionale cresce con l'5.1% ad agosto 2012

1 302

La International Air Transport Association (IATA) ha annunciato che il traffico passeggeri internazionale è aumentato del 5.1% in agosto 2012, rispetto allo stesso periodo di 2011. Dall'inizio dell'anno fino ad agosto, l'incremento è stato solo del 1.2%.



Ad agosto i sedili sono stati integrati del 4.1% e il carico medio ha raggiunto l'82.1% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno. Il Medio Oriente ha registrato il più alto aumento del traffico internazionale ad agosto - 16.7%, e altre regioni hanno registrato un aumento medio del 13.3%.

Europa, Nord America, Asia-Pacifico e America Latina hanno riportato aumenti di 5.6%, 0.5%, 2.9% e 6% ad agosto.

Il traffico passeggeri nazionale è aumentato in tutto il mondo dell'4,1% durante l'2012 di agosto, mentre l'India ha registrato un aumento dell'4,2%, un aumento dell'0,7% dei sedili e il fattore di carico era dell'66,6%. Il traffico nazionale giapponese è diminuito del 2,1% durante il mese, mentre il Brasile, la Cina e gli Stati Uniti sono aumentati del 9,4%, 10,8% e 2,4%, tutti rispetto allo stesso periodo di 2011.

Come possiamo vedere, le aree sviluppate hanno ristagnato o registrato piccoli aumenti e le aree emergenti sono in piena crescita. La crisi e una saturazione del momento hanno portato a questi insignificanti aumenti. Per questo motivo, stiamo anche assistendo a diversi arresti operativi tra le compagnie aeree, in particolare di proprietà statale. Cito i casi qui Malev e Spanair, due delle principali aziende europee che hanno smesso di operare in 2012.

La IATA fornisce anche alcune notizie più ottimistiche. Hanno annunciato che il profitto globale aumenterà da 3 miliardi, stimato all'inizio di 2012, a 4.1 miliardi, ma circa 50% inferiore a 2011. Allo stesso modo, le aree sviluppate, in particolare l'Europa e il Nord America, ne risentiranno maggiormente. Ma altre aree come l'Asia, l'Africa, il Medio Oriente e gli Emirati Arabi Uniti cresceranno.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.