Un Boeing 747-400 Polar Air Cargo sbarcò sulla Little Shemya Island, in Alaska

0 805

Il 13 marzo 2020, un Boeing 747-400 Polar Air Cargo (N450PA) ha dovuto effettuare un atterraggio di emergenza perché l'allarme antincendio era stato attivato a bordo.

L'aereo ha operato il volo PO717 sulla rotta Los Angeles - Tokyo. Venerdì 13 marzo, stava lasciando Los Agenels con Tokyo. Stava pilotando FL380, vicino a Petropavlovsk (Russia), quando i piloti decisero di scendere a FL250 a causa dell'allarme antincendio, che era stato attivato, e chiesero l'approvazione all'atterraggio a Petropavlovsk (Russia).

Il Boeing 747-400 Polar Air Cargo è atterrato in caso di emergenza

Ma a causa delle avverse condizioni meteorologiche locali, non furono in grado di atterrare a Petropavlovsk. L'aereo Boeing 747-400 attese per circa 20 minuti, quindi decise di dirigersi verso un altro aeroporto.

Il Boeing 747-400 Polar Air Cargo è atterrato in caso di emergenza

L'aereo è stato quindi dirottato verso Shemya, una piccola isola dell'arcipelago dell'Alaska (USA), dove è atterrato in sicurezza circa 2 ore e mezza dopo l'uscita FL380 e circa 90 minuti dopo la partenza da Petropavlovsk.

Dopo un'attenta ispezione è emerso che l'allarme era falso. Non c'era fuoco a bordo. Il caso è stato anche confermato dalla FAA (Federal Aviation Administration).

Il Boeing 747-400 Polar Air Cargo è atterrato in caso di emergenza

Sulla piccola isola di Shemya c'è un aeroporto dell'Aeronautica americana, anche chiamato Eareckson Air Station. Ha una pista di circa 3000 metri, che ha permesso al Boeing 747-400 Polar Air Cargo di atterrare in sicurezza. Secondo FlightRadar24, l'aereo è decollato dall'isola il 15 marzo, con Tokyo e poi Seoul.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati dei tuoi commenti.